MASTERS 1000 MONTREAL, CECCHINATO KO AL PRIMO TURNO

Il tennista azzurro ha ceduto in tre set a Diego Schwartzman non riuscendo così ad interrompere il suo periodo negativo. Esce subito di scena anche Nick Kyrgios

TENNIS – Ha lottato con tutte le sue forze e le sue occasioni le ha anche avute, il che fa aumentare ancora di più il rammarico, ma alla fine Marco Cecchinato non è riuscito ad interrompere il suo periodo negativo cedendo in tre set a Diego Schwartzman (3-6 7-6 6-4 il punteggio finale in favore dell’argentino fresco vincitore del torneo di Los Cabos) nel primo turno del Masters 1000 di Montreal.

Nel primo set l’azzurro ha servito molto bene, concedendo poco a nulla al suo avversario durante i propri turni di battuta, e grazie al break conquistato nel combattutissimo ottavo game (risolto ai vantaggi alla sesta chance dopo che l’azzurro era salito anche sul 15-40) ha messo in tasca il parziale sul 6-3 con buona disinvoltura. Nella seconda frazione invece Cecchinato ha prima avuto una palla break preziosissima che sul 5-5 lo avrebbe mandato a servire per il match, e poi ha salvato un set-point sul 30-40 del dodicesimo gioco, ma nel successivo tie-break, dopo essere stato avanti 3-1, ha subito la rimonta di Schwartzman che aggiudicandosi il parziale 7 punti a 5 ha allungato la sfida al terzo e decisivo set. A quel punto il tennista azzurro è stato bravo a conquistare l’immediato contro-break dell’1-1 dopo aver ceduto subito il servizio nel primo game, e nell’ottavo game ha avuto due chance per strappare la battuta all’argentino. Ma subito dopo, purtroppo, è stato lui a cedere il break (nonostante fosse avanti 40-30) del momentaneo 4-5 e Schwartzman ne ha approfittato per assicurarsi la vittoria sul definitivo 6-4 con un ultimo game al servizio molto solido. Peccato quindi per Marco Cecchinato, ancora una volta vicino al ritorno al successo dopo diversi mesi di astinenza ma punito (probabilmente oltre misura) inesorabilmente da pochi errori che hanno finito col fare tutta la differenza.

ALTRI RISULTATI MONTREAL

Passando poi agli altri incontri in programma oggi sul veloce della città canadese, è uscito subito di scena Nick Kyrgios, probabilmente ancora provato dalla vittoria del torneo di Washington e sconfitto piuttosto nettamente da Kyle Edmund 6-3 6-4. Saluta il Masters 1000 canadese poi anche David Goffin, battuto 6-4 7-6 da Guido Pella, mentre avanzano il numero 3 del seeding Alexander Zverev (7-6 6-4 al britannico Cameron Norrie) e Borna Coric (2-6 6-1 7-6 al tedesco Peter Gojowczykczyk). Si qualificano per il secondo turno infine anche John Isner, che ha battuto in rimonta l’australiano Jordan Thompson 3-6 6-3 7-6, Marin Cilic, protagonista invece di un successo in due set (6-3 7-6) ai danni dello statunitense Bradley Klahn, Daniel Evans (6-4 7-6 al giovane australiano Alex De Minaur), Felix Auger-Aliassime (6-2 6-7 7-6 al connazionale canadese Vasek Pospisil) e Radu Albot (6-4 6-2 al transalpino Gilles Simon).

(Nella foto Marco Cecchinato – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “MASTERS 1000 MONTREAL, CECCHINATO KO AL PRIMO TURNO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.