MASTERS 1000 SHANGHAI: DEL POTRO RISCHIA GROSSO, NEXTGEN PROTAGONISTI

L'argentino deve ricorrere al terzo set per avere la meglio su Basilashvili, ok Rublev e Tiafoe. Stupiscono i giovanissimi Tsitsipas e Wu, fuori Bautista

Tennis. Non poche emozioni nella seconda giornata – la prima trasmessa sugli schermi televisivi – del Masters 1000 di Shanghai, penultimo appuntamento a questo livello prima del grande epilogo rappresentato dall’appuntamento di Parigi-Bercy. Nessuno dei favoriti della vigilia ha fatto ancora il proprio esordio, ricordando che le prime otto teste di serie hanno a disposizione un bye che gli consente di scendere in campo come minimo nella sessione di martedì/mercoledì. Gli spunti interessanti sono comunque stati numerosi, in contrasto a chi sostiene che i primi giorni costituiscano soltanto un antipasto rispetto all’agognato piatto principale.

Il nome di maggior lustro impegnato oggi era sicuramente quello di Juan Martin del Potro di scena sul Campo Centrale nella serata cinese, che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio sul qualificato Nikoloz Basilashvili grazie allo score conclusivo di 6-2 3-6 6-4 dopo due ore esatte di contesa estenuante e piena di capovolgimenti di fronte.

L’andamento della frazione inaugurale ha infatti tratto in inganno molti appassionati inducendoli a pensare ad una semplice passeggiata per il gigante di Tandil, costretto invece a subire la rimonta da parte del coraggioso georgiano issatosi davvero ad un passo dal traguardo. Sul 4-4 del terzo set, il numero 59 del mondo ha sciupato malamente quattro palle break sul servizio del rivale, un rammarico dal quale non è riuscito a riprendersi cedendo subito dopo a causa dell’inevitabile contraccolpo psicologico.

Servirà tutta un’altra versione dell’argentino al prossimo turno dinnanzi all’astro nascente del movimento russo Andrey Rublev, giustiziere del bosniaco Dzumhur al termine di una sfida piuttosto schizofrenica testimoniata in maniera esemplare dal risultato di 6-1 4-6 6-1 in un’ora e ventiquattro minuti complessivi. Bene anche i giovani Frances Tiafoe e Kyle Edmund: il portacolori statunitense si è sbarazzato dell’imprevedibile francese Benoit Paire per 6-4 6-4, mentre la stellina britannica ha lasciato soltanto cinque games ad un Vesely mai realmente entrato in partita.

Stupiscono e al contempo regalano spettacolo Hyeon Chung e Di Wu, con la wild card di casa capace di annullare le oltre 150 posizioni che lo separavano in classifica dal veterano francese Jeremy Chardy imponendosi alla fine con il punteggio di 7-6(2) 6-2 tra gli applausi del pubblico amico. Prestazione impeccabile quella del talentuoso coreano al cospetto dello spagnolo Roberto Bautista-Agut, inaspettatamente costretto alla resa in due parziali davanti ad una delle maggiori promesse del circuito internazionale. Stesso discorso valevole anche per il greco Stefanos Tsitsipas, uscito vittorioso dalla battaglia NextGen ai danni del più quotato russo Karen Khachanov grazie allo score di 7-5 6-3 senza aver mai ceduto la battuta all’avversario.

Superano il turno, infine, anche il francese Richard Gasquet obbligato alla rimonta contro Robin Haase al termine di una maratona estenuante, e lo spagnolo Feliciano Lopez, che torna a battere il gigante croato Ivo Karlovic a dodici anni di distanza dall’ultima volta verificatasi nel lontano 2005. L’iberico Albert Ramos conferma invece lo straordinario feeling con questo torneo superando un pochino a fatica il portoghese Sousa per 3-6 6-3 7-5, se si considera che il 29enne catalana si è tolto lo sfizio di eliminare qui sua maestà Roger Federer durante l’edizione di due anni fa.

Risultati:

A.Ramos-Vinolas b. J.Sousa 3-6 6-3 7-5
R.Gasquet b. R.Haase 6-7(11) 7-5 6-2
F.Lopez b. I.Karlovic 7-6(1) 7-6(6)
H.Chung b. [9] R.Bautista Agut 6-4 6-3
[Q] S.Tsitsipas b. K.Khachanov 7-5 6-3
[Q] F.Tiafoe b. B.Paire 6-4 6-4
K.Edmund b. J.Vesely 6-3 6-2
[16] J.Del Potro b. [Q] N.Basilashvili 6-2 3-6 6-4
A.Rublev b. D.Dzumhur 6-1 4-6 6-1


Nessun Commento per “MASTERS 1000 SHANGHAI: DEL POTRO RISCHIA GROSSO, NEXTGEN PROTAGONISTI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.