MATIC: “DJOKOVIC NON HA FATTO NULLA DI MALE”

Il forte calciatore del Manchester United ha difeso il numero 1 del mondo sostenendo che non abbia fatto nulla di male
mercoledì, 1 Luglio 2020

Tennis. L’Adria Tour di Novak Djokovic non ha prodotto gli effetti sperati, con il numero 1 del mondo che è finito nell’occhio del ciclone dopo essere risultato positivo al Coronavirus.

Nel frattempo, il calciatore del Manchester United Nemanja Matic ha difeso il 17 volte campione Slam dalle critiche piovute negli ultimi giorni.

“La gente ha bisogno di capire che la situazione in Serbia era migliore di qui (in Inghilterra). Il governo ha permesso a tutti di fare quello che volevano, tutto era aperto, i centri commerciali e i ristoranti”, ha detto Matic a Sky Sports News.

”Le persone hanno ricominciato a vivere una vita normale, perché il nostro paese era stato chiuso per tre mesi, completamente.

Non era permesso camminare per strada, non potevi lasciare la tua casa, era diverso dall’Inghilterra”, ha aggiunto Matic, “ma quando hanno riaperto hanno detto che eravamo di nuovo liberi di fare ciò che volevamo”.

“Volevo solo dire che non è colpa sua se ha fatto il torneo. Voleva solo aiutare i giocatori a giocare e tornare competitivi; non vedo cosa abbia fatto di così sbagliato”, ha sentenziato il giocatore dei Red Devils.

“Vedo che negli ultimi giorni c’è stata una campagna contro Novak Djokovic per l’organizzazione dell’Adria Tour, ma ripeto, anche secondo le leggi dello stato della Serbia tutto era in ordine ed era organizzato ad alto livello.

Nonostante ciò, i topi sono usciti dalle loro tane arrogandosi il diritto di criticare il numero uno al mondo, sia in termini di tennis, sia anche nel suo atteggiamento nei confronti di tutte le persone del mondo” – ha concluso.


Nessun Commento per “MATIC: "DJOKOVIC NON HA FATTO NULLA DI MALE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.