MAURESMO INCORONATA NELLA SUA PARIGI

Sabato scorso allo Chatrier l'ex allenatrice di Andy Murray ha ricevuto l'anello della Tennis Hall of Fame. "Ho lasciato il tennis giocato senza rimpianti"

di Antimo Cusano

Sabato 4 giugno 2016 non sarà una data come le altre soltanto per Garbiñe Muguruza che ha alzato al cielo il suo primo titolo Slam. Oltre all’iberica, anche una tennista francese ha avuto il suo momento di gloria. E’ successo poco prima della finale del singolare femminile, quando sul Philippe Chatrier ha ricevuto l’anello ufficiale che ha sancito la sua introduzione nell’International Tennis Hall of Fame, il club dei grandi di questo sport. Un momento speciale per Amelie Mauresmo.

L’ex numero uno del tennis mondiale vanta due slam vinti in carriera (Wimbledon e Australian Open, entrambi nel 2006) e un Wta Tour Championship vinto nel 2005. La Mauresmo si è ritirata alla fine del 2009, a soli 30 anni, dopo una grande carriera agonistica, interpretando poi con ottimi risultati il ruolo di coach. Dal luglio 2012 è capitano della nazionale francese di Fed Cup; inoltre ha allenato per quasi due anni (dal giugno 2014 al maggio 2016) il tennista scozzese Andy Murray, diventando la prima allenatrice donna di un Top 10 ATP.

La consegna del prestigioso riconoscimento all’ex giocatrice transalpina era inizialmente prevista lo scorso 18 luglio, durante l’annuale cerimonia tenuta a Newport, negli Stati Uniti. Manifestazione alla quale non aveva potuto partecipare per l’impossibilità a viaggiare causa gravidanza. Sabato scorso, a Parigi, dunque “l’incoronazione”.

“Sono onorata di essere stata selezionata per questo riconoscimento – ha detto Amelie -. Il tennis è stato la mia passione dacché ho ricordi. Estendo la mia gratitudine al comitato che mi ha scelta per i riconoscimenti guadagnati in carriera”.

“Questo per me è un onore straordinario, celebrare la mia carriera assieme ai grandi campioni di questo sport, persone che ho ammirato per tutta la mia vita“. Infine la tennista è tornata a parlare del suo ritiro, apparso prematuro nel 2009: “La maggior parte degli atleti decidono di smettere quando hanno problemi fisici e questo lascia rimpianti e frustrazione. Per me è stato diverso, perché ho sempre avuto la sensazione di aver fatto tutto quello che potevo fare”.


Nessun Commento per “MAURESMO INCORONATA NELLA SUA PARIGI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.