MELZER VINCE A DALLAS, MANNARINO A SARAJEVO

TENNIS - L'austriaco, numero 42 del mondo, si aggiudica il Dallas Tennis Classic battendo in finale il qualificato Denis Kudla. A Sarajevo trionfa Mannarino
martedì, 19 Marzo 2013

Tennis. La settimana appena conclusa ha visto assegnare due titoli Challenger, quelli di Dallas e Sarajevo. Rispetto alla maggior parte dei tornei di pari livello, il Dallas Tennis Classic ($125,000, cemento) offre un tabellone di tutto rispetto – praticamente da torneo 250 -, grazie soprattutto alla presenza di buoni giocatori usciti prematuramente di scena a Indian Wells; può così vantare la partecipazione di diversi top 50 (in passato anche Del Potro, Monfils, Haas, Cilic, Soderling, Berdych, Kuerten e altri giocatori di ottimo livello hanno giocato il torneo), tra i quali spiccano Marcos Baghdatis, testa di serie numero 1 e poi, in rigoroso ordine di seeding, Thomaz Bellucci, Denis Istomin, Viktor Troicki, Jurgen Melzer e David Goffin. Per quanto concerne gli italiani, invece, c’è solo Flavio Cipolla nel main draw; Stefano Ianni e Matteo Viola non sono riusciti a superare le qualificazioni (eliminati rispettivamente da Illya Marchenko e Andre Begemann). Cipolla si è poi arreso al primo turno, nel quale ha ceduto il passo a Lukas Lacko in poco meno di un’ora e dieci di gioco – 7-6, 6-0 il severo score finale. Melzer non ha tradito le aspettative, giungendo fino all’atto conclusivo del torneo; in semifinale l’austriaco, numero 42 del mondo, ha avuto la meglio sull’ucraino Illya Marchenko – qualificato e, come accennato poco sopra, giustiziere del nostro Stefano Ianni – col punteggio di 3-6, 6-4, 6-4. L’altra semifinale (quella della parte alta del tabellone) ha visto l’affermazione a sorpresa del qualificato Denis Kudla su Philipp Petzschner – 7-5, 6-4 il punteggio finale.

In finale Melzer ha battuto in tre set il giovane ucraino naturalizzato statunitense; 6-4, 2-6, 6-1 lo score finale. “Se guardi il tabellone sembra un torneo 250“, ha detto Melzer. “Sono molto contento di come ho giocato. In questo momento ho molta fiducia, e come sapete la fiducia è tutto.” Poco dopo l’austriaco si è aggiudicato anche il titolo di doppio in coppia con Philipp Petzschner (battuta 6-3, 6-1 la coppia Butorac/Inglot).

A Sarajevo (BH Telecom Indoors 2013, €30.000, cemento) invece trionfa Adrian Mannarino. Il francese, testa di serie numero 4, ha battuto in finale il tedesco Dustin Brown (6) al termine di un partita tiratissima risolta solo da due tie-break – 7-6 (3), 7-6 (2) il punteggio. È stato proprio il tedesco nato in Giamaica ad estromettere dal torneo l’unico italiano presente nel tabellone principale, Alessandro Giannessi. Lo spezzino è stato battuto al primo turno con un doppio 6-3 in poco meno di 50 minuti di gioco. Erik Crepaldi si è invece fermato ad un passo dal main draw, sconfitto dal francese Fabrice Martin nel turno decisivo con un doppio 6-2.


Nessun Commento per “MELZER VINCE A DALLAS, MANNARINO A SARAJEVO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • JOHNSON SI PRENDE NOTTINGHAM, KUKUSHKIN TRIONFA A KOSICE TENNIS - Lo statunitense Steve Johnson vince il Challenger di Nottingham e guadagna una wild card per Wimbledon. Kukushkin si impone a Kosice. Nedovyesov vince a Praga, Reister a Blois
  • MANNARINO VINCE A NOUMÉA, ZEBALLOS A SAO PAULO È iniziata la stagione anche per il circuito Challenger. A Noumea, in Nuova Caledonia, ritorno al successo per l'ex top 50 francese in finale sullo slovacco Martin, mentre in Brasile […]
  • “GIANNA” SOSTIENE TESI E ILLUSIONI: E’ IL MOMENTO DI ESPLODERE? Il 26enne spezzino, in Polonia, ha confermato i progressi degli ultimi mesi vincendo, contro Dustin Brown, il primo Challenger della sua carriera. Un nuovo punto di partenza dopo l'impresa […]
  • DUSTIN BROWN TRIONFA A GENOVA TENNIS - Dustin Brown si aggiudica l'undicesima edizione dell'AON Open Challenger di Genova battendo in finale Filippo Volandri col punteggio di 7-6 (5), 6-3. Gimeno-Traver si impone ad […]
  • CIPOLLA MANTIENE IL PASSO Nel primo turno delle qualificazioni del Masters 1000 di Indian Wells agevole successo per il romano, che conferma il trend positivo dell'ultimo periodo. Niente da fare per Ianni e Viola
  • JANOWICZ E KUBOT, LA POLONIA SORRIDE. BENE MURRAY TENNIS - Continua la marcia di Jerzy Janowicz a Wimbledon. Il polacco, numero 24 del seeding e candidato più accreditato per un posto in semifinale, ha sconfitto in 5 set Jurgen Melzer e […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.