MIAMI, A BRACCETTO HALEP E SERENA

L'americana si conferma al top anche contro la giovane connazionale Bellis, la rumena supera la nostra Camila Giorgi e si conferma principale antagonista della Williams. Pennetta, due tie-break per liquidare Vika
domenica, 29 Marzo 2015

TENNIS – Quella che va delineandosi sul cemento di Miami è, fino a questo momento, un’altra giornata ruggente per le grandi firme della manifestazione. Tra i successi delle big, tra cui quello della padrona di casa Serena Williams, c’è qualche gioia importante anche per i colori azzurri, che riscattano l’unica sconfitta della domenica con due affermazioni di forza.

La copertina del fine settimana va assegnata senza dubbio alla numero uno del mondo, che mette in scena l’ennesima prova di superiorità in un evento che, per forza di cose, deve vederla protagonista fino alla fine se si vuole dimenticare l’infortunio al ginocchio di Indian Wells. Serena si impone con un doppio 6-1 sulla malcapitata connazionale Cici Bellis. La giovane americana esce distrutta dal derby con la prima della classe, che invece si conferma al top e lancia un forte segnale alle rivali.

Rivali che rispondono alla grande, seppur togliendo qualche soddisfazione alla truppa italiana. Simona Halep impiega due set non proprio semplici per sbarazzarsi di Camila Giorgi: la rumena passa il turno grazie alla vittoria con il punteggio di 64 75, a testimonianza dell’ottima resistenza della giocatrice marchigiana. L’eliminazione dell’azzurra è prontamente compensata da Flavia Pennetta, che con i cementi americani ha sempre avuto un rapporto particolare: due tie-break per firmare una splendida affermazione ai danni di Vika Azarenka.

Chi invece non batte il colpo tanto atteso è Angelique Kerber, che abbandona la Florida dopo un match combattuto contro Svetlana Kuznetsova. La russa, nonostante non abbia più lo smalto di un tempo, non molla la presa e si concede il lusso di eliminare la tedesca con un successo in tre set: 63 36 63 il risultato finale.

La sfida tra le due outsider si conclude con la vittoria di Belinda Bencic: la diciottenne svizzera va agli ottavi di finale grazie al 64 75 rifilato a Tatjana Maria, carnefice della Bouchard e già sazia dopo il colpaccio dell’ultimo turno. Chiude la prima fase di incontri un altro successo italiano, quello di Sara Errani, che necessita del terzo set per superare una coriacea Garbine Muguruza: la spagnola vince 6-4 il primo set, perde il secondo con l’identico punteggio, poi lascia definitivamente campo alla bolognese, capace di chiudere 6-1 nella partita decisiva.

Il programma di giornata non si conclude qui e andrà avanti con altri due incontri da seguire: la statunitense Sloane Stephens si prepara ad affrontare la svedese Larsson per un posto agli ottavi contro la Bencic, mentre l’intrigante confronto tra Sabine Lisicki e Ana Ivanovic decreterà l’avversaria di Sara Errani.


Nessun Commento per “MIAMI, A BRACCETTO HALEP E SERENA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MIAMI OPEN, SARÀ LA VOLTA DI SERENA? Dopo aver perso a Melbourne e Indian Wells, la Williams punta a far suo il Miami Open. Ma la concorrenza, anche stavolta, sarà agguerrita
  • INDIAN WELLS, FINALE HALEP-JANKOVIC Simona ottiene direttamente il pass per l'atto conclusivo senza scendere in campo, Serena Williams dà forfait per un problema al ginocchio. Jelena rimonta la Lisicki e torna sui livelli di […]
  • RANKING WTA, SALGONO HALEP E JANKOVIC La rumena è la nuova numero 4 davanti a Victoria Azarenka, la serba scavalca la Sharapova ed è settima. L'ottimo torneo di Roma non stacca Sara Errani dall'undicesimo posto, Flavia […]
  • US OPEN, CACCIA ALLA REGINA Tra poche ore lo start ufficiale sul cemento di Flushing Meadows. Serena Williams parte con i favori del pronostico, ma anche la spedizione dell'Europa orientale vuol dire la sua. Le azzurre sperano
  • PENNETTA: “DUE SPLENDIDE GIORNATE” Dopo il trionfo di Brindisi, grande soddisfazione in casa Italia. Sportive le americane, che riconoscono i meriti delle nostre ragazze
  • SERENA WILLIAMS: “TRUMP? BASTA SEMINARE ODIO” La numero uno del mondo, a ridosso di Rio, interviene sulla questione della presidenza degli Stati Uniti: il destinatario è il candidato repubblicano

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.