MIAMI: ECATOMBE DI BIG, NADAL SI RITIRA, WAWRINKA PERDE IN DUE

Dopo il forfait di Roger Federer e la sconfitta di Juan Martin Del Potro, il torneo di Miami perde anche Rafael Nadal e Stanislas Wawrinka. Il maiorchino è costretto al ritiro, l'elvetico cede in due ad Andrey Kuznetsov. .Esce di scena anche Andreas Seppi.
sabato, 26 Marzo 2016

Dopo Roger Federer e Juan Martin Del Potro, il torneo di Miami perde anche Rafael Nadal. Il maiorchino, fresco della semifinale a Indian Wells, è stato costretto al ritiro per una presunta disidratazione dovuta alle condizioni metereologiche proibitive presenti in Florida durante queste ore. Sorride Damir Dzumhur, che come miglior risultato prima di oggi vantava una semifinale nell’ATP 250 di Casablanca, capace di rimanere in partita nel secondo set e di approfittare della scarsa condizione fisica e mentale di Rafa per timbrare la vittoria più importante della sua carriera.

2-6 6-4 3-0 il punteggio al termine di una partita strana, dall’andamento incerto e condizionata dai problemi dello spagnolo. Rafa gioca un primo altalenante e, malgrado non riesca a concretizzare nove palle break nel secondo game, riesce a strappare il servizio all’avversario nel quarto gioco, volando facilmente verso la conquista del primo set dopo poco più di mezzora. Nel secondo set qualcosa cambia, all’improvviso, il numero cinque del mondo inizia a muoversi male, a sbagliare tanto (11 gli errori non forzati alla fine del parziale) ad accusare qualche problema. Il bosniaco ne approfitta immediatamente per piazzare il break nel terzo gioco e andare 4-2, prima di subire la rimonta dello spagnolo. Dal 4-4, 30-30, la partita prende una piega completamente diversa. Dzumhur con una grande palla corta si procura una palla break e, grazie ad un errore di dritto di Rafa, riesce a mettere di nuovo la testa avanti. Il lungo passaggio a vuoto di Nadal si concretizza con la vittoria del set del bosniaco e l’intervento del trainer, che se a fine primo set era stato chiamato proprio dal numero 84 del mondo, prima dell’inizio del terzo set deve intervenire per lo spagnolo.

Rafa, in un evidente stato di malessere, rientra in campo e si porta sul 40-0, ma proprio nel momento in cui tutto sembrava poter tornare al suo posto, cinque errori di fila lo condannano. Dzumhur non fa una piega, si carica, spinge, non si cura di quello che ha l’avversario, e dopo qualche game viene addirittura premiato dal ritiro del maiorchino, costretto a stringere la mano all’avversario dopo quasi due ore di gioco. Contro Kukushkin o Bellucci una clamorosa sfida al terzo turno. Contro Kukushkin la sfida al terzo turno.

E’ il torneo delle sorprese, delle teste di serie che cadono, delle sconfitte inaspettate. E allora Stan Wawrinka cede a Andrey Kuznetsov per 6-4 6-3 confermando lo scarso feeling con il torneo di Miami, dove in otto partecipazioni non è mai andato oltre i quarti di finale. Per il russo è una giornata magica, lo è soprattutto se si considera che prima di oggi non aveva mai vinto un match nel circuito maggiore. Kei Nishikori si salva e sconfigge Pierre-Hugues Herbert in due set, positivo anche l’esordio di Gael Monfils, anche Nick Kyrgios conferma l’ottimo momento di forma lasciando appena due giochi (6-2 6-1) a Marcos Baghdatis in appena 58 minuti di gioco. Buon esordio anche per Milos Raonic, che malgrado tre palle break concesse nel primo set sconfigge per 7-6(4) 6-4 Denis Kudla.

E’ anche la giornata dei ritiri, con quelli di Stakhovsky (contro Sock) e di Bellucci (contro Kukushkin), oltre al già citato e clamoroso di Nadal. Si ferma al secondo turno la marcia di Andreas Seppi, sconfitto in due set da Alexandr Dolgopolov dopo aver sciupato una miriade di occasioni. L’altoatesino spreca una palla break nel nono gioco del primo set, prima di cedere la battuta, e nella seconda frazione si ritrova sopra 4-1 prima di concedere cinque game di fila.

Grigor Dimitrov rischia la frittata contro Federico Delbonis, ma alla fine ce la fa. Ad attenderlo al terzo turno ci sarà Andy Murray, uscito vincitore dalla sfida contro Denis Istomin. Tim Smyczek beffa John Isner al tie break del terzo set, tutto facile per Jo-Wilfried Tsonga che all’esordio concede solamente quattro game a Santiago Giraldo.

I risultati

2-Andy Murray (Britain) beat Denis Istomin (Uzbekistan) 6-3 7-5
26-Grigor Dimitrov (Bulgaria) beat Federico Delbonis (Argentina) 7-6(8) 4-6 6-4
24-Nick Kyrgios (Australia) beat Marcos Baghdatis (Cyprus) 6-2 6-1
23-Pablo Cuevas (Uruguay) beat John Millman (Australia) 7-5 6-4
Mikhail Kukushkin (Russia) beat 30-Thomaz Bellucci (Brazil) 5-7 6-3 0-0 (Bellucci retired)
Damir Dzumhur (Bosnia and Herzegovina) beat 5-Rafa Nadal (Spain) 2-6 6-4 3-0 (Nadal retired)
16-Gael Monfils (France) beat Tatsuma Ito (Japan) 6-3 6-2
Andrey Kuznetsov (Russia) beat 4-Stanislas Wawrinka (Switzerland) 6-4 6-3
22-Jack Sock (U.S.) beat Sergiy Stakhovsky (Ukraine) 6-2 3-2 (Stakhovsky retired)
12-Milos Raonic (Canada) beat Denis Kudla (U.S.) 7-6(4) 6-4
6-Kei Nishikori (Japan) beat Pierre-Hugues Herbert (France) 6-2 7-6(4)
27-Alexandr Dolgopolov (Ukraine) beat Andreas Seppi (Italy) 6-4 6-4
9-Jo-Wilfried Tsonga (France) beat Santiago Giraldo (Colombia) 6-3 6-1
Adrian Mannarino (France) beat 29-Sam Querrey (U.S.) 6-7(5) 6-2 6-4
Tim Smyczek (U.S.) beat 13-John Isner (U.S.) 6-2 2-6 7-6(5)
17-Roberto Bautista (Spain) beat Aljaz Bedene (Britain) 7-5 2-2 (Bedene retired)

 


Nessun Commento per “MIAMI: ECATOMBE DI BIG, NADAL SI RITIRA, WAWRINKA PERDE IN DUE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.