MIAMI, I BIG NON SBAGLIANO

Vincono Zverev, Ferrer, Berdych, Shapovalov e tutti gli altri grandi nomi impegnati nel sabato di Miami. Attesa, però, per Federer e Fognini
sabato, 24 Marzo 2018

TENNIS – Dopo il colpo a freddo della nottata, che ha visto l’eliminazione di Novak Djokovic per mano di Benoit Paire, la tabella di marcia di Miami si concentra sul sabato e su una nuova tornata di protagonisti assoluti sui campi della Florida. Il programma si protrarrà fino alla nottata tra oggi e domani, ma ci sono già i primi qualificati alla fase successiva.

I grandi nomi impegnati nel pomeriggio non falliscono l’appuntamento con la qualificazione al prossimo turno, a partire da Alexander Zverev. Il tedesco, però, fatica non poco e batte un altro giovane talento, Medvedev, soltanto al tie-break del terzo set. Decisamente più comode, invece, le affermazioni di David Ferrer e Tomas Berdych, che archiviano le rispettive pratiche in due parziali. Lo spagnolo rifila un doppio 6-2 a Donskoy, il ceco chiude 6-1 6-4 contro il giapponese Nishioka.

Serve il terzo set, poi, a Borna Coric e Francis Tiafoe. Per il croato un match non comodo contro Leonardo Mayer, rimontato e battuto al parziale decisivo, mentre l’americano la spunta al tie-break del terzo contro Kyle Edmund. Stesso discorso per Fernando Verdasco, che si impone in rimonta nel derby iberico contro Garcia-Lopez.

Ne bastano due, invece, a Denis Shapovalov, Karen Khachanov e Sam Querrey. Il canadese batte il bosniaco Dzumhur, il russo non ha problemi contro il rumeno Copil e l’americano chiude il cerchio con la vittoria sul moldavo Albot.

Nella prosecuzione del calendario del sabato, i riflettori sono ovviamente puntati su Federer-Kokkinakis e Kuhn-Fognini. Entrambi i match sono in corso di svolgimento: l’azzurro è avanti sullo spagnolo, mentre il numero uno del mondo sta giocando punto a punto contro Kokkinakis. Altri match ancora in programma nelle prossime ore, a partire da Basilashvili-Anderson. In campo, a seguire, anche Steve Johnson, Jack Sock e Pablo Carreno-Busta, mentre chiuderà il programma Nick Kyrgios: per l’australiano c’è l’ostacolo Lajovic.


Nessun Commento per “MIAMI, I BIG NON SBAGLIANO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.