NIEMINEN DA RECORD CONTRO TOMIC, HEWITT FA 600

Tennis. Finito il primo turno Sony Open Tennis di Miami. Da registrare il successo record di Nieminen in soli 28 minuti contro Tomic: il più breve della storia dell'Atp. Bene invece Lleyton Hewitt, che brinda al 600esimo successo in carriera, e Roger-Vasselin.
venerdì, 21 Marzo 2014

Tennis. Seconda giornata del Master 1000 di Miami. Dopo le prime partite della parte bassa, questa notte è toccato alla parte alta del tabellone scendere in campo. Ovviamente ancora a riposo e pronti a scendere in campo nella giornata di domani le 32 teste di serie del torneo.

Passerà per forza di cose alla storia questa seconda giornata: la vittoria di Jarko Nieminen per 6-0 6-1 contro Bernard Tomic è la partita più breve della storia dell’Atp. In soli 28 minuti di gioco il finlandese ha asfaltato il povero Tomic, che a inizio anno prometteva il salto di qualità, ma che poi per colpa dell’operazione all’anca si è praticamente bloccato. Impalpabile quindi la prova del giovane Bernard che ha messo a segna soltanto 13 punti senza procurarsi neanche una palla break, adesso il finlandese proverà a ripetersi contro Dolgopolov, con il quale però una vittoria così comoda è improbabile. Per un Tomic che è uscito c’è però il solito Lleyton Hewitt che in qualche modo riesce sempre ad emozionare. L’ennesima rimonta in carriera di Lleyton è valsa la vittoria numero 600, il malcapitato è stato l’olandese Robin Haase. Avanti 6-3 e 3-2 con break Haase ha subito il rientro prepotente dell’australiano che poi nel terzo set si è guadagnato due break per chiudere l’incontro: 3-6 6-3 6-3.  Per l’immortale Hewitt ora l’incontro con Rafael Nadal.

Ha scoperto chi sarà il proprio avversario al debutto anche il nostro Fabio Fognini il quale se la vedrà contro Lukas Lacko che che ha sconfitto il francese De Schepper con un doppio 6-4. Agli americani, ormai abituati ai soli successi di Isner, faranno piacere le vittorie di alcuni rappresentati. Ryan Harrison ha sconfitto, infatti, l’argentino Federico Del Bonis con il punteggio di 6-2 6-4. Per il giovane americano si tratta della quinta partecipazione a Miami, dove aveva raccolto una sola vittoria (contro Starace) nel 2012 prima di cedere a Roger Federer, contro Becker ora l’occasione di migliorarsi e approdare per la prima volta al terzo turno. Vittoria in una certa maniera storica anche quella di un altro americano, Donal Young, che contro Berlocq ha centrato la prima vittoria in carriera nel mille di Miami al quinto tentativo. Un doppio 6-2 che ora lo manda a giocarsi l’accesso al terzo turno in un difficilissimo incontro con il connazionale John Isner. Vittoria anche per Sam Querrey che in due set si è sbarazzato della minaccia Stakhovsky con il punteggio di 7-6 6-3. Il primo set è stato abbastanza equilibrato con i due che hanno giocato più o meno allo stesso livello: stesso numero di ace (tre) e poche occasioni per entrambi di bekkare, due per Querrey e una per l’ucraino. Nel secondo è invece salito in cattedra l’americano che non ha concesso palle break, riuscendo a strappare due volte il servizio per il 6-3 finale che lo manda a giocare il secondo turno contro Nicolas Almagro. Per tre americani passati c’è stato però Stave Johnson che ha dovuto lasciare spazio allo spagnolo Bautista Agut, il quale è riuscito a vincere rimontando dopo aver perso il primo set. 6-4 il punteggio per Johnson bravo a capitalizzare una delle due palle break avute e ancora più bravo a difendere sulle cinque concesse all’avversario. Nella seconda e terza partita però lo spagnolo non ha commesso errori e non ha concesso alcuna possibilità all’avversario: 4-6 6-3 6-1 il punteggio in quasi due ore di gioco.

Sconfitta un po’ a sorpresa quella incassata da Nicolas Mahut che ha ceduto in due tie break a Denis Istomin. Ha avuto invece bisogno del terzo set Roger-Vasselin per riuscire a piegare le resiste di Igor Sijsling, il quale anzi era anche riuscito a portarsi sopra di un set. Il tie brak del terzo ha però dato ragione al francese (3-6 6-3 7-6 il punteggio finale).

Seconda giornata, primo turno. 20/03/2014

Harrison b. Delbonis 6-2; 6-4

Hewitt b.Haase 3-6; 6-3; 6-3

Nieminen b. Tomic 6-0; 6-1

Gimeno Traver b. Khachanov 6-7; 6-1; 6-1

Lacko b. De Scheeper 6-4; 6-4

Sock b. Pella 6-3; 6-4

Roger Vasselin b. Sijsling 3-6; 6-3; 7-6(3)

Young b. Berlocq 6-2; 6-2

Querrey b. Stakhovsky 7-6(2); 6-3

Bautista Agut b. Jonhson 6-4; 3-6; 6-1

Istomin b. Mahut 7-6; 7-6(2)

Garcia Lopez b. Klahn 1-6; 6-1; 6-4-

Sousa b. Carreno Busta 6-4; 7-6 (3)

Robert b. Bogomolov 7-5; 6-4

Bedene b. Wang 1-6; 6-2; 6-4

Lu b. Kukushkin 6-1; 3-1 ritiro


Nessun Commento per “NIEMINEN DA RECORD CONTRO TOMIC, HEWITT FA 600”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.