MIAMI OPEN, SEPPI BATTE ALBOT

Continua il momento positivo degli italiani a Miami. L'altoatesino supera in due set il moldavo e raggiunge Fognini. Gli altri match di oggi.
giovedì, 23 Marzo 2017

TENNIS – I primi due giorni sui campi della Florida sorridono ai colori azzurri, che finora fanno registrare la massima percentuale di tennisti portati al secondo turno. Nel giovedì del Miami Open, ancora in corso di svolgimento e temporaneamente bloccato dal ritardo pioggia, Andreas Seppi raggiunge Fabio Fognini al secondo turno insieme ad altri dodici giocatori che festeggiano una vittoria nel day-two del torneo.

L’altoatesino, chiamato all’esame Radu Albot, non si lascia sorprendere e risponde nel migliore dei modi al suo esordio sul cemento americano. Doppio 6-4, con il break nel game d’apertura del match ed una serie di errori di entrambi che, nel secondo parziale, portano ugualmente l’italiano in vantaggio. È necessaria un’ora e quattordici minuti per conquistare il pass per la fase successiva.

Prima di Seppi, però, la tabella di marcia presenta altri incontri. In tre vincono i rispettivi match in due set: Fritz batte Pavlasek, Mannarino supera Becker, Lu si impone su Ruud. Altri tre protagonisti, invece, rimontano lo svantaggio del primo parziale e trovano la vittoria al terzo: è questo il leitmotiv che accomuna Pella, Robredo e Dzumhur, rispettivamente vincitori su Smyczek, Basilashvili e Chung. Servono tre set anche a Coric, Schwartzman e Zeballos: fuori Granollers-Pujol, Khachanov ed Elias.

L’interruzione per pioggia blocca due incontri: Haase-Ymer e Istomin-Kuznetsov riprenderanno appena possibile, mentre gli ultimi tre match conclusi premiano Rublev, Tiafoe e soprattutto King. Il russo e l’americano si sbarazzano di Florian Mayer e Kravchuk, ma colpisce la cavalcata del barbadiano, partito dalle qualificazioni con poche pretese e capace ora di eliminare Lacko in due set.

Nella prosecuzione del programma odierno, ammesso che venga scongiurato lo slittamento a domani, dovranno disputarsi ancora tre sfide: dopo la ripresa delle due interrotte, toccherà a Tomic-Kukushkin, per poi passare a Dolgopolov-Jaziri e Bellucci-Robert. Domani, invece, si entra nel vivo con i big pronti a scendere in campo: oltre ai tre azzurri Fognini, Lorenzi e Seppi, toccherà a Nishikori, Raonic, Wawrinka, Nadal e soprattutto Roger Federer. Una giornata tutta da seguire, in attesa di capire se i favoriti risponderanno presente in blocco.


Nessun Commento per “MIAMI OPEN, SEPPI BATTE ALBOT”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.