MIAMI, QUALIFICAZIONI: FUORI YOUZHNY E STAKHOVSKY

Prosegue il tabellone preliminare di Miami. Fuori a sorpresa il russo e l'ucraino, avanza Kukushkin in due set insieme a Bedene

TENNIS – Martedì a caccia di un pass per il Miami Open sulle coste della Florida. Secondo giorno del tabellone preliminare e qualificazioni già da dimenticare per alcuni dei protagonisti più accreditati per l’accesso al main draw. Due eliminazioni eccellenti nella tabella di marcia odierna, ma anche due successi che lanciano altrettanti giocatori verso il tabellone principale. Le vittorie di oggi, infatti, permettono direttamente l’accesso tra i big.

Accesso che, però, non riguarda Mikhail Youzhny e Sergiy Stakhovsky. Dopo un lunedì su ottimi livelli, il russo e l’ucraino escono di scena all’ultima curva e cedono il pass per il palcoscenico più importante ai rispettivi avversari. A battere il primo è il tedesco Becker, che rimonta il 6-1 del primo set e si impone 6-3 6-2. Il secondo, invece, va ko contro il non irresistibile Albot: il macedone segue lo stesso leitmotiv, superando il rivale con il punteggio di 4-6 6-2 6-4.

Va decisamente meglio ad un’altra coppia di favoriti per le qualificazioni al Miami Open. L’altro Mikhail, Kukushkin, conquista l’ingresso nel main draw grazie all’affermazione ai danni di Gombos. Lo slovacco regge due set e conquista solo cinque games, cedendo 6-4 6-1. Aljaz Bedene fa lo stesso contro il tedesco Kamke: 6-2 6-3 e biglietto per la scena più prestigiosa.

Negli altri match della giornata, spicca il walkover del barbadiano King. Dopo aver eliminato Dodig, il tennista caraibico non scende nemmeno in campo contro l’americano Opelka, guadagnando di diritto l’accesso al tabellone principale. Si qualificano in due set, poi, tre tennisti statunitensi: Escobedo supera Olivo, Donaldson vince il derby con Kozlov, Harrison elimina Dutra Da Silva. Stesso computo di parziali anche per Lacko, che si impone su Kecmanovic, e Lajovic, che estromette dalla corsa al main draw l’argentino Kicker. In corso la sfida tra Smyczek e Bemelmans, poi toccherà alla chiusura con l’ultimo match, quello tra Tiafoe e Bourgue.

Domani si torna in campo, ma non per le qualificazioni. Cominciano ad entrare in scena i protagonisti della fase finale, con Fabio Fognini che pesca proprio il qualificato Harrison e che non sarà in campo prima delle 16:00 ore italiane, che è anche l’orario fissato per l’inizio della manifestazione.


Nessun Commento per “MIAMI, QUALIFICAZIONI: FUORI YOUZHNY E STAKHOVSKY”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MIAMI, QUALIFICAZIONI: TROPPO BEDENE PER GAIO Aljaz Bedene estromette Gaio dalla corsa al main draw della Florida, bastano due set. Male anche Napolitano al Challenger di Guangzhou
  • MELBOURNE, QUALIFICAZIONI: ARNABOLDI OUT L'azzurro, all'ultimo turno del tabellone preliminare, si arrende al terzo set contro il francese Lokoli. Negli altri match di giornata, spicca l'eliminazione di Darcis e il pass […]
  • MIAMI, IL SABATO DEI DUE TABELLONI Miami a metà percorso: avanti Federer, fuori Zverev negli uomini. Crollo Osaka tra le donne, ne approfittano Kvitova e Wozniacki. Andreescu, magic moment
  • TRE TORNEI, ANTEPOST E PRIME GIOCATE Il circuito ATP ritorna alla grande con Zagabria, Montpellier e Vina del Mar. Analizziamo i tabelloni e proponiamo le prime giocate di questi tre tornei.
  • MIAMI, LE QUALIFICAZIONI DEGLI UOMINI Tabellone preliminare in corso di svolgimento a Miami, spiccano le vittorie di De Minaur e Fratangelo. Il prospetto del martedì
  • BARLETTA, FINALE ELIAS-BEDENE Il portoghese e il britannico vincono le semifinali e si contenderanno il titolo di Barletta domattina. Cecchinato-Donati, vittoria nel doppio

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.