FISH-DJOKOVIC PER IL TITOLO

Nelle semifinali del Masters 1000 di Montreal Fish ha regolato agevolmente Janko Tipsarevic, mentre il serbo ha sconfitto Tsonga per ritiro. Sette i precedenti fra i due, tutti vinti da Novak
domenica, 14 Agosto 2011

Montreal (Canada). Ancora una vittoria e sarà record. Se domani Novak Djokovic dovesse vincere la finale della Rogers Cup di Montreal, il serbo diventerà il primo tennista a conquistare cinque titoli Masters 1000 in un solo anno, e sarebbe il primo, dal 1993, a imporsi all’esordio da numero uno del mondo (ci riuscì Pete Sampras nel torneo di Hong-Kong). Due primati che il campione di Belgrado difficilmente si farà sfuggire, nel tentativo di allungare ancora la sua striscia di successi. A tentare di impedirglielo ci sarà lo statunitense Mardy Fish, alla terza finale consecutiva e ancora a caccia del primo alloro in uno degli ex ‘Super 9’. Entrambi hanno vinto molto agevolmente le proprie semifinali, rispettando i pronostici, e domani si presenteranno all’ultimo atto in forma smagliante.

Djokovic domina, Tsonga abbandona. Opposto a Jo-Wilfried Tsonga (13) l’allievo di Marian Vajda non ha avuto alcuna sbavatura, staccando il pass per la finale in un’ora esatta di gioco. Il rivale, infatti, è stato costretto ad abbandonare il campo – per un problema al braccio – nel momento in cui si trovava sotto per 6-4 3-0, ma l’impressione è quella che abbia solo anticipato una sconfitta comunque inevitabile. Sino a quel momento, infatti, Djokovic era stato totale padrone dell’incontro, subito incanalato a proprio favore con un primo set perfetto che l’ha visto perdere solo 3 dei 23 punti giocati nei propri dieci turni di battuta. Un nuovo break in apertura del secondo set l’ha portato in vantaggio per 2-0, prima che Tsonga chiedesse l’intervento del fisioterapista, e successivamente, dopo aver ceduto un altro gioco, preferisse abbandonare la contesa. “Non ho mai vinto questo torneo, e quindi ho parecchi stimoli in più rispetto ad altre manifestazioni”, ha spiegato ‘Nole’.Il mio livello di gioco sta salendo match dopo match, e ciò è importante in vista della finale di domani. Sono fiducioso.

Tipsarevic non regge il confronto. Tutto facile anche per Fish, numero sei del seeding, che non ha trovato troppa resistenza nel suo match contro la sorpresa del torneo Janko Tipsarevic, sconfitto con il punteggio di 6-3 6-4. Lo statunitense ha da subito cercare di comandare gli scambi e attaccare qualora possibile, in modo da non dare ritmo al rivale. La tattica ha pagato, e grazie all’ottimo rendimento con la prima di servizio Fish ha comandato dall’inizio alla fine, avendo solo un piccolo passaggio a vuoto. In vantaggio per 6-3 2-0, e 30-0 sul servizio rivale, Mardy ha momentaneamente smarrito la bussola, perdendo dodici punti consecutivi, ma dal 2-3 ha di nuovo cambiato marcia, proseguendo senza patemi sino alla conclusione. “Ho giocato un buon tennis, come già avvenuto nei miei precedenti incontri”, ha detto il vincitore. “I campi sono rapidi e si adattano bene al mio stile di gioco, ragion per cui riesco a esprimermi al meglio. Sono soddisfatto anche perché desideravo un posto nei top 10 prima dello Us Open, e credo che grazie agli ultimi risultati ce l’abbia fatta.

Sette i precedenti, altrettante le vittorie di ‘Nole’. Ma domani, per l’americano, il compito si complicherà eccome, anche alla luce dei sette precedenti contro il numero uno del seeding. Il serbo si è infatti imposto in tutti gli scontri diretti, fra i quali quello giocato quest’anno nella semifinale del Masters 1000 di Miami. “Quando si gioca contro Fish è importante avere pazienza”, ha analizzato Djokovic. “Bisogna cercare di servire un’alta percentuale di prime palle e aspettare che arrivi qualche occasione sul suo servizio. “Le condizioni molto veloci sono sicuramente un punto a suo favore, in quanto come potete vedere sta servendo molto bene e vincendo agevolmente, ma ritengo che se riuscirò a giocare bene, e rispondere come negli ultimi due incontri, avrò le mie chances”.


Nessun Commento per “FISH-DJOKOVIC PER IL TITOLO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ANCHE FEDERER A CASA Lo svizzero viene battuto per la seconda volta in due match consecutivi da Tsonga, crollando alla distanza. Almagro batte Gasquet, passano anche Monfils, Fish e Tipsarevic
  • SEMPRE PIU’ LEADER Grazie all'ennesimo successo Novak Djokovic inizia a distaccare i diretti rivali anche nel ranking, portandosi a oltre 2000 punti di vantaggio su Rafael Nadal. Best ranking per Fish e Tipsarevic
  • INCREDIBILE, NADAL ELIMINATO All'esordio a Montreal brutta prestazione per il numero due del mondo, rimontato e battuto (1-6 7-6 7-6) dal croato Ivan Dodig. Agli ottavi anche Troicki, Fish, Gulbis e Tipsarevic
  • SORPRESA TIPSAREVIC A Montreal il serbo supera Tomas Berdych con un doppio 6-4, centrando la prima semifinale in carriera in un Masters 1000. Sfiderà Mardy Fish, a segno in tre set su Stanislas Wawrinka
  • DJOKOVIC ANCORA NUMERO 1 Prendendo in esame tutti gli scontri diretti tra i primi 10 giocatori del mondo a fine anno, è ancora Djokovic il numero uno, con 23 vittorie a fronte di sole 4 sconfitte. Analizziamo […]
  • DJOKOVIC TRITATUTTO Nei quarti di finale della Rogers Cup di Montreal il serbo ha lasciato solo tre giochi a Gael Monfils, imponendosi in poco più di un'ora. Domani sfiderà Tsonga, a segno su Almagro

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.