MORTO JIMMY EVERT. IL PADRE DI CHRIS AVEVA 91 ANNI

E' scomparso Jimmy Evert, padre della diciotto volte campionessa Slam, Chris. Il mondo del tennis è in lutto.
lunedì, 24 Agosto 2015

TENNIS – Chrissie Evert è sempre stata soprannominata la ‘Principessa di Ghiaccio’ per il suo atteggiamento, quasi robotico, in campo mentre, chirurgicamente, demoliva le sue avversarie una ad una fino a raggiungere i 18 Slam vinti in carriera e la meritata menzione nella Hall of Fame del tennis mondiale.

Ma è stato, in realtà, suo padre (che gli fece anche da allenatore), Mr. Jimmy Evert, che sin da piccoli spronava senza continuità di sosta la giovane Chrissie e i suoi quattro fratelli, insegnando loro le tecniche di base per giocare al tennis in quel di Fort Lauderdale (Florida) nello splendido scenario dell’ Holiday Park.

Venerdì sera, Chrissie, John, Drew, Clare e Jeanne, erano tutti al capezzale del padre mentre quest’ultimo, sarebbe morto di li a poco, stroncato da una polmonite, all’età di 91 anni.

“Papà ha sempre detto che ci ha indirizzato al tennis per tenerci lontano dalla strada”, ha detto Chris Evert, ridacchiando sabato pomeriggio. “Era una persona umile,  molto riservata che era felice di restare dietro le quinte nonostante le mie vittorie”.

Mentre la madre della Evert ha viaggiato in lungo e largo il mondo per tenere d’occhio la sua ‘bambina’ negli anni ’70, il signor Evert assunse il ruolo di ‘Mister Mamma’, cucinando pasti per gli altri della famiglia, accompagnando i bambini a scuola ed alla struttura dell’ Holiday Park, dove teneva le sue lezioni dal sorgere del sole sino al tramonto il tutto per circa 49 anni essendo, lo stesso, anche direttore della struttura sita in quel di Fort Lauderdale.

Il suo talento nell’insegnare tennis ha prodotto risultati di altissimo profilo. Il suo nome rimarrà a lungo nel cuore e nella mente di una generazione intera e perchè no, anche quella futura visto che è una delle 15 persone a cui è stata dedicata una Walk of Fame sempre lì, nella cittadina della Florida.

“Ha messo Fort Lauderdale sulla mappa del tennis che conta”, ha detto Patricia Zeiler, direttore esecutivo della Fort Lauderdale Historical Society.

“Ha gestito la complicata relazione padre-allenatore come meglio non avrebbe potuto. Non ha mai alzato la voce ne con me ne con i miei fratelli. Quando si perdeva un match era sempre pronto a consigliarti su cosa sarebbe stato giusto fare già dal prossimo match e noi, negli allenamenti eravamo molto sereni e con la voglia di poterlo e volerlo sempre stupire”.

Chris Evert ha detto che, suo padre, vorrebbe essere ricordato per la sua umiltà e la sua integrità morale, così come lo sono stati i suoi tre amori: la famiglia, il tennis e le sue convinzioni religiose.


Nessun Commento per “MORTO JIMMY EVERT. IL PADRE DI CHRIS AVEVA 91 ANNI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MIAMI OPEN, SARÀ LA VOLTA DI SERENA? Dopo aver perso a Melbourne e Indian Wells, la Williams punta a far suo il Miami Open. Ma la concorrenza, anche stavolta, sarà agguerrita
  • MIAMI, LE QUALIFICAZIONI DEGLI UOMINI Tabellone preliminare in corso di svolgimento a Miami, spiccano le vittorie di De Minaur e Fratangelo. Il prospetto del martedì
  • MIAMI, DAY-AFTER: LE VOCI DI NOLE E RAFA Il Sony Open incorona Djokovic per la quarta volta in carriera. Visibilmente soddisfatto il serbo: "E' stato un torneo fantastico". Nadal, sconfitto in finale, certifica il verdetto della […]
  • MIAMI, I BIG NON SBAGLIANO Vincono Zverev, Ferrer, Berdych, Shapovalov e tutti gli altri grandi nomi impegnati nel sabato di Miami. Attesa, però, per Federer e Fognini
  • LO STRANO CASO DI MARK PHILIPPOUSSIS Mark Philippoussis ed il suo 'ritorno non ritorno'. Sconfitto nelle qualificazioni a Newport non ha però escluso altre possibili partecipazioni a tornei Atp anche se...
  • MASHA E LA PICCOLA SUNNY CHE HA SCONFITTO IL CANCRO Maria Sharapova incontra e decide di scambiare qualche colpo con la piccola Sunny Logan, quest'ultima capace di battere un male terribile come il linfoma di Burkitt, grave malattia che […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.