MOURATOGLU: “SERENA NON PRONTA PER VINCERE”

Serena Williams affronta Wimbledon per riscattarsi: le parole del coach Mouratoglu
domenica, 30 Giugno 2019

Del momento delicato di Serena Williams ha parlato il suo storico coach e commentatore televisivo per Eurosport, Mouratoglu. Ha raccontanto del recente passato della tennista americana, del suo periodo sulla terra rossa non positivo e di quello che verrà, da Wimbledon in poi.

“Onestamente, se Serena non avesse perso agli inizi dei vari tornei, probabilmente avrebbe perso al prossimo turno o quando ci sarebbe stata una top player. Ovviamente è una delusione ma per certi versi doveva succedere. Sapeva che aveva una possibilità piccola di vincere il Roland Garros quest’anno. Sapeva che non era preparata nel modo in cui voleva a causa del serio infortunio sofferto a Miami. Per molte settimane non ha potuto fare niente perché ha dovuto recuperare e quindi il tempo per allenarsi è stato troppo poco. Ha fatto del suo meglio, ha dato tutto se stessa e voleva veramente giocare. Le persone che sanno di tennis hanno potuto capire che fin dal primo turno non si muoveva bene abbastanza per poter vincere il titolo”.

Serena esordirà domani a Wimbledon proprio contro una giocatrice azzurra, all’esordio nel Major britannico: la Gatto Monticone.


Nessun Commento per “MOURATOGLU: "SERENA NON PRONTA PER VINCERE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.