MUGURUZA BATTE SERENA, LE PAROLE DEL DOPOGARA

Epilogo contro i pronostici a Parigi. Garbine Muguruza batte Serena Williams anche nella sua incredulità. La voce delle protagoniste dopo la finale
sabato, 4 Giugno 2016

TENNIS – Dire che si tratta di un risultato contro ogni pronostico sarebbe riduttivo nei confronti della campionessa, visto che la finalista sconfitta aveva già dimostrato una flessione fisica durante la seconda settimana. Garbine Muguruza capitalizza al meglio l’occasione parigina e solleva il titolo del Roland Garros davanti a Serena Williams, ugualmente favorita alla vigilia ma battuta 7-5 6-4 nella finale di oggi pomeriggio. L’incredulità della tennista iberica subito dopo il lob che vale il suo primo trofeo dello Slam è rimarcato nelle dichiarazioni postpartita, così come la delusione della numero uno del mondo, alla seconda finale major del 2016 in cui finisce ko.

Era dal 1998, quando Arantxa Sanchez Vicario superò Monica Seles, che una giocatrice di Spagna non centrava la vittoria. La Muguruza non nasconde la gioia per la vendetta dopo Wimbledon dello scorso anno: “Non riesco, non posso spiegare quello che sto vivendo in questo momento. È un’emozione troppo grande, solo vivendo questi attimi ci si può rendere conto di quale impatto possano avere non solo sulla carriera, ma su tutta la vita. Ho lavorato tantissimo per arrivare fin qui, non ho mai smesso di inseguire il sogno di sollevare un trofeo dello Slam. Il risultato di oggi mi rende orgogliosa del percorso che ho fatto in questi anni. Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno supportato durante queste due settimane, saranno indimenticabili. Una dedica speciale va al mio staff e alla mia famiglia: la loro vicinanza mi ha permesso di tenere duro“.

Serena, dal canto suo, esprime la delusione per il mancato successo a Parigi, ma esterna con grande sportività i suoi complimenti alla nuova campionessa: “Abbiamo giocato un match di altissimo livello, il primo set si è giocato punto a punto. Per quel che riguarda la mia prestazione, sto cercando di leggere con attenzione i miei errori: ho servito bene, ma non sono riuscita a limitare i gratuiti. Ciò non toglie i meriti di Garbine, che ha disputato una finale impeccabile ed un torneo perfetto. Credo che stia andando nella direzione giusta, la ritengo una ragazza matura e dall’avvenire roseo“.

Palpabile l’emozione ancora fortissima che sta scuotendo la Muguruza nel postpartita, così come la rassegnazione della Williams dopo la seconda finale persa negli ultimi due Slam. Dopo Melbourne, la prima della classe cede anche a Parigi: completa il tris la delusione di New York nella finale tutta italiana, l’ultimo major risale a Wimbledon dello scorso anno proprio contro Garbine. Il cerchio si è chiuso sul rosso di Francia.


Nessun Commento per “MUGURUZA BATTE SERENA, LE PAROLE DEL DOPOGARA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.