MUGURUZA, UN PASSO INDIETRO E DUE AVANTI: RITIRO E QUALIFICATA AL MASTER

Nonostante il ritiro, quando era in vantaggio fra l'altro, la Muguruza si qualifica come sesta giocatrice ai Wta Finals di Singapore
sabato, 15 Ottobre 2016

Tennis. Era in vantaggio di un break nel terzo set del match contro la Golubic, quando la spagnola Muguruza è stata costretta al ritiro per infortunio, che non dovrebbe però impedirle di prender parte alle Wta Finals di Singapore che si è conquistata proprio ieri, come sesta giocatrice in ordine di tempo.

La tennista di origini venezuelane era in corsa al torneo di Linz, ma ha strappato il biglietto per un torneo ben più prestigioso e che la vedrà, si spera, giungere in forma migliore e col pieno recupero degli attuali acciacchi. E’ stato l’anno della sua prima vittoria in un torneo dello Slam, a Parigi, ma ciò nonostante il 2016 è stato un anno piuttosto deludente per quanto riguarda i restanti tornei, soprattutto a livello di Major.

Fuori al terzo turno a Mebourne, al secondo a Wimbledon ed Us Open, male anche alle Olimpiadi demolita dalla futura campionessa Puig al terzo turno. Non ci sono altri tornei vinti in questa stagione, i restanti miglior risultati sono le semifinali di Roma e Cincinnati: un’annata piuttosto strana per Garbine, che ha praticamente fallito tutti gli altri appuntamenti riuscendo però a battere Serena al Roland Garros fra lo stupore generale.

La Muguruza arriva dunque in Singapore con tanta voglia di riscatto, reduce da un’estate molto negativa e da un tour asiatico che ha seguito il cattivo trend della stagione. La classe ’93 ha tutte le potenzialità, in buona parte già espresse, per essere una futura n.1 del mondo: ciò che sembra mancare al momento è solo la continuità di rendimento.


Nessun Commento per “MUGURUZA, UN PASSO INDIETRO E DUE AVANTI: RITIRO E QUALIFICATA AL MASTER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.