MURRAY, AVANTI CON AMELIE

Andy Murray ed Amelie Mauresmo ancora insieme. L’uscita prematura ai quarti di Wimbledon non cambia di fatto i piani di un progetto che ora entra nel vivo, affrontando la difficile stagione sul cemento.

Tennis – Andy Murray sembra aver deciso. Nonostante il periodo  di prova avaro di soddisfazioni in campo, il tennista scozzese appare soddisfatto del lavoro svolto insieme ad Amelie Mauresmo.

A dire il vero il numero 10 al mondo non ha mai messo in dubbio tale collaborazione, replicando a più riprese l’ottimo feeling instaurato con l’ex campionessa francese.

Le perplessità, soprattutto dopo Wimbledon, sono state alimentate da chi, magari già dall’inizio, non vedeva Amelie come adeguata sostituta di Ivan Lendl nel box del campione britannico.

Non riuscire a difendere il titolo all’All England, con l’uscita prematura ai quarti per danno procurato da  Grigor Dimitrov, non ha invece spostato di un millimetro i piani di un Andy che ora si affida alla 35enne ex numero uno al mondo per preparare la stagione sul cemento con il primo appuntamento fissato per il 4 agosto a Toronto.

L’ufficialità del proseguo della collaborazione non è stato ancora dato, ma i segnali che arrivano dall’entourage del tennista non lasciano strada a molti dubbi.

I due stanno lavorando insieme e sono intenzionati a farlo almeno fino alla fine della stagione.

Facendo un’analisi corretta della situazione, potremmo dire che, passata la bufera mediatica susseguente alla decisione presa da Murray per il dopo Lendl, questo potrebbe essere il momento giusto per lavorare senza distrazioni e capire realmente le potenzialità della collaborazione.

Senza il peso di dover difendere a tutti i costi un titolo pesante come quello di Wimbledon e con l’operazione alla schiena finalmente “alle spalle”, Murray si trova paradossalmente nel periodo migliore per dare un’inversione di tendenza alla sua stagione.

Scivolato al decimo posto nel ranking mondiale, lo scozzese deve risalire la china rischiando qualcosina in più a partire dai prossimi tornei.

“Dovrò porre maggiore attenzione in Canada e nel master di Cincinnati, rispetto a quanto fatto negli anni passati”  aveva detto alcuni giorni fa un Murray deciso a proseguire l’avventura con la Mauresmo, sicuro che, alla lunga, la sua decisione di affidarsi ai dettami tecno tattici della francese porterà per entrami i frutti sperati.

È quello che probabilmente si augurano anche gli appassionati di tennis in generale, perché vedere un giocatore dalle potenzialità di Murray relegato in fondo alla Top10 non è una cosa piacevole, a prescindere dalle preferenze personali.

 


Nessun Commento per “MURRAY, AVANTI CON AMELIE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.