MURRAY: “IL MIO LIVELLO DI GIOCO È TROPPO BASSO PER ORA”

L’ex numero 1 del mondo ha ammesso che il suo livello di gioco è troppo basso per il momento
mercoledì, 14 Ottobre 2020

Tennis. Alla vigilia degli Australian Open 2019, Andy Murray aveva sostanzialmente annunciato il suo ritiro dal tennis. Sottoponendosi ad un delicato intervento all’anca, l’ex numero 1 del mondo è riuscito ad allungare la sua carriera tornando anche a vincere un titolo lo scorso anno ad Anversa.

Un ulteriore problema all’inguine ha complicato il suo 2020, obbligandolo a saltare l’intera trasferta australiana. Al ritorno in campo dopo la sospensione per la pandemia, il tre volte campione Slam ha faticato tremendamente a vincere partite.

Lo scozzese è uscito di scena al secondo turno agli US Open, prima di cedere all’esordio sia al Roland Garros che a Colonia. La sconfitta rimediata ieri contro Fernando Verdasco lo ha spinto a riflettere sul proprio futuro.

“È stato difficile giocare questa partita per come mi sentivo oggi. Ho avuto qualche opportunità, ma non ho servito di nuovo bene.

In questi tipi di campi devi sfruttare le chance di break e io non le ho giocate correttamente” ha ammesso l’ex numero 1 del mondo.

Devo tornare al mio solito stile di gioco, mi sto allontanando e non so perché. Devo migliorare la mia forma fisica; faccio più errori non forzati perché non sono in forma quando sono in movimento e quindi cambio il modo di giocare. 

I miglioramenti di questo incontro rispetto a quello di Parigi sono minimi. Mi sono trovato meglio perché la superficie mi favorisce di più ma il livello di gioco è stato quasi peggiore“. 

“Ho bisogno di allenarmi molto e, soprattutto, di giocare. Resterò qui questa settimana a fare allenamenti impegnativi per essere pronto la prossima settimana” ha concluso.


Nessun Commento per “MURRAY: "IL MIO LIVELLO DI GIOCO È TROPPO BASSO PER ORA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.