MURRAY: “LA RIPRESA DEL CIRCUITO LA VEDO DIFFICILE NEL 2020”

Il tennista scozzese ha detto la sua sull'emergenza Coronavirus e sui possibili scenari futuri della stagione
mercoledì, 29 Aprile 2020

TENNIS – In questi giorni in cui si rincorrono senza sosta le voci su quale potrebbe essere il giorno in cui il tennis mondiale potrà riprendere, c’è chi esprime un certo ottimismo sugli ultimi mesi del 2020 e chi invece utilizza molta più cautela. D’altra parte, numeri alla mano, l’emergenza Coronavirus è tutt’altro che risolta e proprio per questo motivo Andy Murray, dalla sua quarantena scozzese, ha detto la sua su quelli che potranno essere gli scenari futuri.

“Sono sicuro – ha affermato l’ex numero uno del mondo – che tutti i giocatori vorrebbero tornare a giocare e competere ai massimi livelli prima possibile. Ma al momento non è questa la cosa più importante. Prima di tutto vorremmo poter tornare ad una vita normale, per avere la possibilità di uscire, di andare a cena in un ristorante con i nostri amici e di riacquisire le normali libertà che abbiamo avuto fino a due mesi fa. Poi la speranza è che si possa nuovamente ricominciare a viaggiare senza problemi e solo allora potremo parlare di riprendere a praticare lo sport che amiamo. Per questo motivo – ha proseguito Murray – mi rendo conto che non sarà semplice riuscire a rimettere in piedi l’attività quest’anno, anche se ovviamente spero che qualcosa possa succedere. Di sicuro la priorità è quella di trovare il modo di sconfiggere il virus, confidando nella responsabilità di ognuno nell’agire seguendo tutte le indicazioni”. A conferma di quanto espresso da Murray ci sono anche alcune voce secondo le quali la sospensione della stagione, al momento fissata ufficialmente fino al 13 luglio, potrebbe essere prorogata fino al 3 agosto. “Sono consapevole del fatto che molte persone – ha spiegato lo scozzese – vogliono tornare a seguire lo sport, perché è un qualcosa che fa parte delle loro vite. Questo stop forzato ha fatto capire ai fans quanto è forte la loro passione per il tennis e a noi giocatori quanto amiamo veramente giocare, ma tutto questo non significa che dobbiamo necessariamente accelerare i tempi. Dobbiamo concentrarci sul presente, comportarci nel miglior modo possibile per riuscire a superare questa emergenza e cercare di tornare alle nostre vite normali. Poi un passo alla volta ricominceremo a pensare anche al tennis”.

(Nella foto Andy Murray – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “MURRAY: "LA RIPRESA DEL CIRCUITO LA VEDO DIFFICILE NEL 2020"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.