MURRAY SALTA BRISBANE, AUSTRALIAN OPEN A RISCHIO?

Lo scozzese è stato costretto a dare forfait al torneo australiano e non ha escluso l'intervento chirurgico se il problema all'anca dovesse persistere
martedì, 2 Gennaio 2018

TENNIS – Si addensano altre nubi all’orizzonte per l’ex numero uno del mondo Andy Murray. Il tennista scozzese infatti, a causa del persistere del problema all’anca che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco dal luglio 2017, è stato costretto a dare forfait al torneo Atp di Brisbane, e lo ha fatto tramite un annuncio ufficiale (pubblicato tramite i suoi profili dei social network più importanti) che a questo punto mette in forse anche la sua partecipazione agli Australian Open.

Murray aveva ottenuto un “bye” da parte degli organizzatori del torneo di Brisbane e sarebbe sceso in campo a partire dagli ottavi di finale, ma dopo che il dolore all’anca gli ha impedito di prendere parte all’ultimo allenamento ha dovuto prendere la decisione di alzare bandiera bianca, abbandonando così la possibilità di poter avere un “minimo” di rodaggio in vista del primo Slam della stagione. “Sono molto deluso – ha dichiarato lo scozzese – perché speravo di poter giocare a Brisbane. Sono arrivato in Australia con l’intenzione di iniziare al meglio la nuova stagione dopo i tanti mesi di stop dovuti all’infortunio all’anca, ma purtroppo il dolore persiste e non sono nelle condizioni di poter competere ai massimi livelli. Spero di tornare a Brisbane in futuro e mi auguro che questo problema fisico possa risolversi”. Anche perché, proprio in funzione di un pieno recupero, Murray non ha escluso nemmeno la possibilità di ricorrere all’intervento chirurgico, il che richiederebbe un ulteriore stop abbastanza lungo. “E’ una opzione che insieme al mio team stiamo valutando – ha affermato lo scozzese – ma al momento speriamo ancora di non doverla attuare. Di certo però se il problema all’anca dovesse continuare una decisione dovrà essere presa”.

Nel frattempo comunque Murray rimarrà in Australia, proprio a Brisbane, dove cercherà di capire se avrà la possibilità di scendere in campo agli Australian Open (al via il prossimo 15 gennaio) in una condizione fisica tale da permettergli di giocarsela con i migliori, perché in caso contrario tornerà direttamente a casa. Una decisione in tal senso, come ha comunicato lo stesso Murray, verrà presa nel prossimo fine settimana, e la speranza dell’attuale numero 16 del mondo è che in questi giorni la sua anca possa migliorare in maniera significativa, perché gli Australian Open erano l’obiettivo da lui fissato lo scorso autunno per il suo ritorno al top e se dovesse essere costretto a rinunciare al primo Slam della stagione il colpo sarebbe veramente molto difficile da digerire.

(Nella foto Andy Murray – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “MURRAY SALTA BRISBANE, AUSTRALIAN OPEN A RISCHIO?”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.