MUSETTI: “SAPEVO CHE IL LAVORO AVREBBE PAGATO PRIMA O POI”

Il talento di Massa Carrara sapeva che prima o poi il duro lavoro avrebbe pagato i suoi dividendi
martedì, 29 Dicembre 2020

Tennis. Lorenzo Musetti è stata una delle grandi rivelazioni della stagione appena trascorsa, soprattutto per merito dell’exploit agli Internazionali BNL d’Italia. Il talento di Massa Carrara si è tolto la soddisfazione di eliminare due fenomeni del calibro di Stan Wawrinka e Kei Nishikori.

L’azzurro ha raggiunto anche le semifinali a Santa Margherita di Pula, evidenziando progressi rispetto al 2019. Il prossimo anno sarà fondamentale per le sue ambizioni, in attesa di conoscere il calendario post-Australian Open.

“Li aspettavo, sapendo che prima o poi il lavoro paga sempre. Ma erano inaspettati e quindi la ricompensa è stata più bella”, ha dichiarato in un’intervista a ‘La Repubblica’. 

“Ho avuto la forza di rialzarmi anche quando nessuno mi considerava. So come va il mondo e nessuno vuole affiancarsi ai perdenti. Per questo bisogna affidarsi alle persone che ti vogliono bene”.

“Alla fine sto più con lui che con i miei genitori”, ha proseguito Musetti. “Io sono curioso, ma Simone mi sprona ulteriormente. Vuole che segua le cose del mondo. Niente Tik Tok o simili. 

E quando siamo per tornei andiamo a vedere le città, siamo in giro per distrarci: per dire, conosco Melbourne come fosse Carrara e la passeggiata lungo lo Yarra, dalle parti di Flinders Street, è d’obbligo”.

Gli obiettivi di Musetti sono ben chiari: “Migliorare fisicamente, creare una muscolatura ancora più forte. Stiamo lavorando sugli appoggi. Ma anche mentalmente: devo consolidare lo step di crescita.

Non sono fidanzato. Non ho molto tempo per una relazione al momento. Il tennis assorbe molto.

Credo di essere abbastanza giovane per poter aspettare”, ha confessato. “Siamo tanti, siamo giovani, siamo vogliosi. Il futuro del tennis è buone mani”.


Nessun Commento per “MUSETTI: "SAPEVO CHE IL LAVORO AVREBBE PAGATO PRIMA O POI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.