MUSTER BENEDICE THIEM: “PUO’ ESSERE ANCHE LUI N.1”

Ha parlato di Thiem il suo più noto connazionale nella storia del tennis: l'ex n.1 Thomas Muster
lunedì, 2 Ottobre 2017

Tennis. E’ stato n.1 del mondo, campione al Roland Garros ed aveva in Roma ed il Foro Italico torneo e luogo preferito: inoltre, ha vinto 40 dei 44 titoli Atp sulla terra rossa. L’austriaco Thomas Muster è paragonabile a Dominc Thiem, connazionale, in molti di questi punti, almeno stando alle premesse.

L’ex leader della classifica Atp ha parlato del giovane austriaco classe ’93: “Potrebbe diventare numero uno, ma il cammino non sarà agevole. Per adesso è nella top 10 e vive alti e bassi. Quest’anno, ad esempio, si trova a dover difendere punti quasi tutte le settimane. Bisogna dargli tempo, permettergli di rilassarli ed abbassare le aspettative che ci sono su di lui. Il successo verrà, ma non si deve innalzarlo in maniera esagerata per poi buttarlo giù.”

Anche per Thiem la tendenza sembra proprio quella di avere nella terra rossa la superficie preferita: escludendo questo manto infatti il suo 2017 è stato a dir poco avaro di soddisfazioni. Le semifinali a Parigi e Roma, la finale a Madrid e Barcellona, rappresentano infatti il meglio che questa stagione ha saputo dare all’astro nascente. Che invece ha cominciato malissimo la stagione asiatica su cemento.

Qualche consiglio in proposito giunge da Muster, che cerò proprio un modo per essere competitivo anche su cemento, dove non a caso trovò il suo ultimo grande successo nel 1997, al Master di Miami: “Ero alla ricerca di modi per migliorare il mio gioco sul cemento ed il cambio di racchetta ha aiutato. Ho vinto a Dubai ed a Key Biscane e ho raggiunto le semifinali in Australia. Giocare con una racchetta più lunga sul cemento e un più corta sulla terra non è facile dal punto di vista mentale. Sarebbe stato l’inizio della fine.

Le possibilità che Thiem possa essere il prossimo n.1 del mondo restano alte, ha battuto in questa sola annata Djokovic, Murray e Nadal, lo scorso anno Federer: non gli manca nulla, se non la continuità di risultati su tutte le superfici, cemento in primis.


Nessun Commento per “MUSTER BENEDICE THIEM: "PUO' ESSERE ANCHE LUI N.1"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.