MUTUA MADRID OPEN, VINCE DJOKOVIC

Nulla da fare per Andy Murray, che arriva fino al terzo set per difendere il successo della scorsa edizione: il trofeo lo vince Djokovic
domenica, 8 Maggio 2016

TENNIS – Adesso sì, adesso quella sconfitta incassata contro Vesely è davvero lontana. Novak Djokovic porta a casa il Mutua Madrid Open nella finale di stasera, grazie al successo nell’atto conclusivo contro Andy Murray, detentore del trofeo dopo il trionfo dello scorso anno con Nadal, stavolta battuto in semifinale. Servono tre set per chiudere la contesa, con il fresco campione che passa in vantaggio e reagisce dopo il recupero da parte del suo avversario.

Il primo set, nonostante l’attesa e il moderato equilibrio paventato alla vigilia, si conclude in poco più di mezz’ora: Nole non lascia scampo allo scozzese, superato agevolmente 6-2 con una partenza fulminea: il numero uno del mondo sale 5-1, strappando il servizio al rivale nel primo e nel quinto game. Andy è scosso, riesce a tenere soltanto un altro turno di battuta, poi nemmeno abbozza una resistenza quando il serbo va a servire per mettere in cascina il primo parziale: annulla il primo di tre set point, sul secondo non può nulla.

Chiaramente, col primo set compromesso, Murray concentra le energie per affondare l’attacco nel secondo. La strategia va a buon fine nel giro di quattro giochi: Djokovic serve per il 2-2, ma concede due palle break all’avversario, che sfrutta la seconda e sale 3-1 e servizio. L’impressione di un immediato contro-break sembra aversi sullo 0-30 del game successivo, ma la difesa del britannico si conferma solida e arrivano quattro punti consecutivi a ridargli fiducia. A questo punto, Nole non riesce a trovare ulteriore spazio e il set scivola via verso il campione in carica, che chiude 6-3 e rimanda ogni verdetto alla partita decisiva.

In questo momento, però, arriva il ritorno del tennista di Belgrado. Non feroce come l’inizio del match, ma ugualmente incisivo, in modo da far capire a chi ha di fronte che si è trattato di un momento di sbandamento. C’è il break al secondo game, ma anche il contro-break di Murray che non molla la presa nel frangente più complicato della finale. Quando l’allarme sembra rientrato, arriva lo scivolone del sesto gioco: Nole strappa nuovamente il servizio e vola sul 4-2. Per Andy la situazione è ad un passo dal baratro, riesce a salvare un match point sul 2-5 e servizio ed un altro su quello del rivale, ma è troppo tardi per rimettere in piedi un incontro sfiancante sul piano atletico e mentale: vince Djokovic 6-2 3-6 6-3 grazie al terzo championship point, annullando cinque precedenti palle break e dopo essere stato sotto 0-40 nel game che avrebbe potuto riaprire la finale.

Freddezza robotica, quella del numero uno del mondo, che strappa la corona dalla testa di Murray e riscatta il clamoroso flop di Montecarlo. Adesso tocca a Roma, con la consapevolezza di poter assistere ad un’altra settimana di grande tennis maschile.


Nessun Commento per “MUTUA MADRID OPEN, VINCE DJOKOVIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.