NADAL, ACCUSE DI DOPING DALLA FRANCIA

L'ex ministro dello sport francese ha avuto parole pesanti nei confronti dello spagnolo riguardo al 2012
giovedì, 10 Marzo 2016

TENNIS – Il “polverone” sollevato dal caso di doping di Maria Sharapova (risultata positiva al meldonium durante gli scorsi Australian Open) non si è ancora alzato del tutto, ma dalla Francia trapelano voci secondo le quali dopo “Masha” potrebbe esserci un altro giocatore implicato nella triste storia delle sostanze proibite. Si tratta di Rafa Nadal, e a ad affermarlo è l’ex ministro transalpino della sanità e dello sport Roselyne Bachelot, che ha accusato il maiorchino di essersi dopato nel 2012 durante i sette mesi passati lontano dai campi di gioco a causa dell’infortunio al ginocchio.

“Sappiamo che quella famosa assenza di sette mesi dello spagnolo – ha affermato senza mezzi termini l’ex ministro durante il programma LeGrand8 – era dovuta senza dubbio ad un controllo anti-doping risultato positivo”. Una accusa pesante, diretta e precisa, che arriva proprio poche ore dopo le dichiarazioni dello stesso Nadal, il quale da Indian Wells aveva commentato il caso Sharapova affermando che “pur essendo una terribile notizia, le regole sono regole e ora Maria deve pagare”.

“Si è trattato di una cosa che ha lasciato tutti stupiti – ha proseguito lo spagnolo dalla California – perché il tennis deve essere pulito e lo deve restare. Voglio credere che quello di Maria sia stato solo un errore, quello che conta però è che fortunatamente abbiamo un buon programma anti-doping”. Ma Nadal non si è fermato qui, perché ha risposto anche a chi gli ha ricordato le voci di doping nate più volte intorno a lui nel corso degli anni. “Sono sempre stato pulito – ha dichiarato – perché credo nello sport e nei suoi valori. Ho usato le cellule staminali due volte per i miei infortuni alle ginocchia e le cose sono andate bene: ma mai hai ho fatto o farò qualcosa di scorretto, non ne ho mai avuto la tentazione e mai la avrò”.

Adesso però, neanche a farlo apposta, a poche ore di distanza da queste dichiarazioni dell’ex numero uno del mondo, sono arrivate le pesanti accuse dell’ex ministro francese Roselyne Bachelot, che riaccendono, anzi gettano ulteriore benzina sul fuoco nel cuore di una discussione molto delicata come quella legata al doping nel tennis.

Nella foto Rafa Nadal (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “NADAL, ACCUSE DI DOPING DALLA FRANCIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.