INOSSIDABILE RAFA

Lo spagnolo non dà scampo nemmeno allo statunitense Sweeting, e guadagna gli ottavi di finale con soli 6 games lasciati per strada. Passano anche Karlovic, Querrey e Devvarman
martedì, 15 marzo 2011

Indian Wells (California). Dopo aver concesso due soli games al malcapitato sudafricano Rik De Voest, Rafael Nadal non è stato da meno nel match di ieri contro il qualificato statunitense Ryan Sweeting (105 Atp), spazzato via in un’ora e 8 minuti di gioco con un rapido 6-3 6-1. Lo spagnolo, che aveva già sconfitto Ryan a Melbourne (6-2 6-1 6-1), ha controllato per tutto l’arco della contesa, non concedendo alcuna palla-break e perdendo soli 5 punti al servizio (che fanno 11 con la partita precedente) in otto game di battuta. Agli ottavi di finale il numero uno del mondo se la vedrà con un altro giocatore proveniente dalle qualificazioni (il terzo consecutivo), ossia Somdev Devvarman, abile nel beffare al tie-break della terza frazione il più esperto Xavier Malisse, imponendosi 6-1 3-6 7-6. “Rafael è uno dei miei idoli nonchè il numero uno del mondo”, ha ammesso l’indiano. “Io ho tantissimo rispetto e tanta stima nei suoi confronti, e perciò cercherò di dare il meglio di me per riuscire a competere con lui”.

Avanzano i “giganti“. L’altro ottavo di finale del primo “quarto” di tabellone vedrà invece affrontarsi due giocatori dallo stile completamente diverso: Albert Montanes e Ivo Karlovic. Dalla sfida fra il gigante croato e il francese Simon, Ivo è riuscito ad emergere senza troppi problemi (6-3 6-3), aiutandosi, naturalmente, col suo ottimo servizio. Il pivot di Zagabria ha piazzato ben 11 aces, annullando ambedue le occasioni di break concesse e tornando così a vincere tre match consecutivi nel circuito maggiore, cosa che non avveniva da oltre un anno intero (l’ultima volta fu a Delray Beach nel 2010). Contro Montanes non sarà facile, ma sul cemento (anche se lo spagnolo è cresciuto parecchio) possiamo affermare che Ivo parte favorito. Insieme a Karlovic ha passato il turno anche Sam Querrey, che quanto a centimetri e servizio ha ben poco da invidiargli. Lo statunitense ha sconfitto con il punteggio di 7-5 6-4 uno spento Fernando Verdasco, incapace di convertire nessuna delle otto palle-break avute a disposizione e insufficiente con la seconda di servizio. Il prossimo avversario di Querrey sarà Tommy Robredo, il quale lo battè in quattro sets nell’unico precedente, giocato nel 2007 sul cemento di Melbourne.

Be Sociable, Share!

Nessun Commento per “INOSSIDABILE RAFA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • YOUNG FA FUORI MURRAY Donald Young finalmente protagonista elimina in due set il numero 5 Murray mentre Karlovic sconfigge David Ferrer e Del Potro supera un coriaceo Ljubicic
  • LORENZI FA FUORI LJUBO, STARACE OUT A Miami Paolo Lorenzi, dopo le qualificazioni, supera anche Ivan Ljubicic in due set e si qualifica per il secondo turno. Starace fuori per mano di Devvarman. Del Potro supera Mello
  • GULBIS, TUNNEL SENZA FINE Il lettone cede a Sergei Bubka e incappa a Miami nella quinta sconfitta stagionale al primo turno. Ivo Karlovic realizza 27 aces nel match vinto contro Lukasz Kubot. Avanti Bernard Tomic e Sam Querrey
  • ISNER E ‘DOLGO’ MARATONETI Lo statunitense ha sconfitto David Nalbandian per 10-8 al quinto set, mentre l’ucraino ha avuto la meglio su Tobias Kamke per 8-6, dopo aver annullato un match-point. Avanti anche Tomic e Wawrinka
  • GLI SPARA…PALLE E' da sempre una categoria ben definita di tennisti, che nel corso dei decenni è divenuta via via più nutrita. Il tutto per una caratteristica spiccata, ben diversa...
  • NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE ORIENTALE Nadal passeggia, Federer cancella un match opaco con una perla nel finale. Seppi perde, Gulbis si complica la vita, Karlovic vola col servizio. Cronaca di un giorno senza sorprese a Doha

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Giugno 2018

  • Come dire: "Roger". Nelle istruzioni radiofoniche "Roger" vuol dire "Ricevuto". E con la vittoria sull'erba di Stoccarda il messaggio di Federer è arrivato forte e chiaro ai suoi rivali: vuole Wimbledon!
  • Meglio il tennis del calcio. Con la semifinale disputata al Roland Garros il 26enne palermitano Cecchinato ha in parte compensato la delusione degli sportivi italiani per l'esclusione della nazionale azzurra dai Mondiali di Calcio. Grazie Marco!
  • Rafa e Simona a tutto Slam! Sulla terra rossa parigina Nadal va a segno per l'11ma volta con la sicurezza di chi si sente invincibile, mentre la Halep fa il suo primo "centro" scrollandosi finalmente di dosso l'etichetta di n.1 senza portafoglio-Slam!