NADAL: “CONDIZIONI DURISSIME, MA DARÒ IL MASSIMO”

Il dodici volte campione del Roland Garros ha sottolineato come le condizioni siano davvero durissime a Parigi quest’anno
domenica, 27 Settembre 2020

Tennis. Rafael Nadal è consapevole della grandissima importanza di questo Roland Garros, che in caso di successo gli permetterebbe di eguagliare i 20 titoli Slam del suo eterno rivale Roger Federer.

Lo slittamento a settembre del torneo parigino renderà le condizioni molto diverse rispetto al solito, senza dimentica il passaggio dalle tradizionali palline Babolat alle Wilson. Il 19 volte campione Slam ha ammesso che le condizioni sono molto dure.

“Le condizioni sono molto molto dure. Fa così freddo. È una situazione estrema per giocare un torneo all’aperto”, ha spiegato Nadal.  “Per tanti motivi sarà il Roland Garros più difficile per me.

Le palle sono completamente diverse. Sono pesanti, lentissime. In generale le condizioni sono lente. Naturalmente, la preparazione è stata più breve del solito”. 

L’ex numero 1 del mondo è comunque fiducioso: “Ma sapete cosa? Io sono qua per lottare e giocare con la massima intensità possibile, allenarmi con la giusta attitudine, darmi un’altra possibilità di vincere il titolo. Questo è il mio obiettivo principale.

Essere competitivo lunedì e provarci. Giorno dopo giorno. Conosco bene questo posto, conosco bene questi campi. Bisogna essere pazienti, rimanere positivi, e trovare le giuste sensazioni in ogni singolo match.

Mi sono allenato con queste palle a Maiorca prima del ritorno in campo. Ma lì faceva caldo. Queste palle sono molto lente.

Non penso onestamente siano buone per giocare sulla terra rossa. Questa è il mio punto di vista. Non vanno bene per questa superficie”, ha sentenziato Nadal.


Nessun Commento per “NADAL: "CONDIZIONI DURISSIME, MA DARÒ IL MASSIMO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.