NADAL DISINNESCA NISHIKORI

A Miami, una prestazione non esemplare dello spagnolo è bastata per avere la meglio di Nishikori: 6-4 6-4 il punteggio finale. Bene Murray, affronterà Tipsarevic. Avanti anche Mardy Fish.
martedì, 27 Marzo 2012

Miami (Florida) – Nella giornata dedicata interamente agli ottavi di finale del tabellone maschile, da registrare in apertura di programma il successo del numero 2 del mondo Rafael Nadal, che prosegue così la sua corsa a Miami, raggiungendo non senza qualche difficoltà i quarti di finale. Battuto il giapponese Kei Nishikori, numero 16 del mondo, con il punteggio di 6-4 6-4 al termine di un match molto combattuto soprattutto nel primo set.
Non un gran Nadal, a dire il vero, forse debilitato anche da qualche problema fisico, se è vero che ha dovuto far ricorso alle cure del fisioterapista per un problema al ginocchio sinistro quando si trovava in vantaggio 5-4 nel primo set. Un Nadal che non si è confermato lo schiacciasassi che aveva avuto facile ragione nei due turni inaugurali di Santiago Giraldo e Radek Stepanek, contro cui aveva lasciato per strada soltanto sei games. Falloso più del solito, si è mostrato meno aggressivo in campo, lasciando spesso l’iniziativa in mano al giapponese. Dopo essere andato sotto di un break nel primo parziale (1-2), perdendo così il suo primo turno di battuta nel torneo, Rafa ha prontamente reagito, impattando e portandosi poi nuovamente a condurre nel parziale. Il break decisivo arriverà proprio nel decimo gioco, quando Nishikori commetterà un grossolano errore di dritto sul set point. Sarà il segnale di resa: Nadal partirà subito forte nel secondo breakkando subito il giapponese e salendo di intensità con i colpi a rimbalzo. Di contrasto, Nishikori calerà pian piano sotto il profilo della spinta commettendo numerosi errori gratuiti. Lo spagnolo proseguirà il set confermando il break di vantaggio, fino al momento di servire per chiudere (5-3), quando subirà il rientro (parziale) di Nishikori, che cederà nuovamente la battuta nel gioco successivo consegnando il match allo spagnolo. Nadal si  è guadagnato così i quarti di finale nel torneo che non lo ha mai visto vincitore, nonostante le tre finali (2005, 2008 e 2011). A sbarrargli la strada verso la semifinale ci sarà adesso probabilmente Jo-Wilfried Tsonga, impegnato in serata contro il tedesco Florian Mayer, ma Rafa dovrà inevitabilmente alzare “l’asticella” del proprio rendimento se vorrà proseguire il suo cammino nel torneo.

OK MURRAY – Avanti anche la quarta testa di serie del tabellone Andy Murray, che ha superato, in un match tutt’altro che banale, il francese Gilles Simon con il punteggio di 6-3 6-4. Murray ha convinto, in un incontro che lo ha visto padrone sin dalle prime battute: dopo un game iniziale durato ben 18 minuti in cui ha annullato 3 palle break, lo scozzese ha ingranato le marce alte limitando il numero di gratuiti e salendo di efficacia al servizio, controllando il francese e chiudendo l’incontro in un’ora e quarantacinque minuti, qualificandosi ai quarti dove affronterà Tipsarevic.

AVANZANO TIPSAREVIC E FISH – Negli altri match in programma oggi, nell’incontro che apriva il programma di giornata sul Grandstand, Janko Tipsarevic ha posto fine allo splendido torneo del giovane bulgaro Grigor Dimitrov, imponendosi 7-6(3) 6-2 in un’ora e venti minuti di partita. Equilibrio che è sopravvissuto soltanto nel primo parziale, che ha visto i due giocatori filare lisci fino al tie-break senza perdere mai la battuta. Dopo aver vinto il primo set, Tipsarevic è volato nel secondo, prendendosi subito il break di vantaggio e confermandosi leader nel corso del parziale, chiudendo poi con lo score di 6-2. Con questa vittoria il numero nove del mondo si è guadagnato un posto tra i migliori otto del torneo, dove ora attende proprio Andy Murray.
Avanza anche Mardy Fish, che si è complicato la vita più del dovuto dovendo ricorrere al terzo set nella sua sfida contro Nicolas Almagro, andando a segno con il punteggio di 6-3 6-7 6-3. Avanti per 6-3 4-2, l’americano si è fatto rimontare perdendo al tie-break il secondo parziale. Nel terzo, ha faticato in avvio, annullando palle break a ripetizione. Quando il match sembrava completamente nelle mani dello spagnolo tuttavia, arriverà insperato il break per Fish, che chiuderà con un nuovo 6-3 la contesa guadagnandosi nei quarti un possibile derby contro Andy Roddick (che sfiderà più tardi Juan Monaco).


Nessun Commento per “NADAL DISINNESCA NISHIKORI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MURRAY SI SALVA CON TIPSAREVIC A Miami, nonostante qualche problema fisico, Andy Murray recupera un set e un break di ritardo al serbo vincendo 6-4 al terzo set. Attende ora Rafa Nadal o Jo Tsonga in semifinale.
  • DJOKOVIC CON NADAL, PER FEDERER C’È FERRER TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: il serbo, nella potenziale semifinale, affronterà Rafael Nadal, mentre dalla parte dello […]
  • DJOKOVIC PERFETTO, NADAL A PICCO Al China Open di Pechino, il serbo non ha problemi contro Dimitrov e prenota la semifinale con Murray, che a sua volta distrugge Cilic. Non brilla invece Rafa, che sciupa un set e un break […]
  • SORPRESA MAYER, FUORI ISNER A Miami esce di scena il finalista di Indian Wells, sconfitto in due set dal tennista tedesco. Rafael Nadal "mata" Radek Stepanek. Approdano agli ottavi di finale anche Jo-Wilfried Tsonga […]
  • IL TENNIS DOPO I “FAB FOUR” La cosiddetta “Golden Era” del tennis non durerà certo per l’eternità. Proviamo a fare qualche congettura su ciò che potrà accadere dopo l’uscita di scena dei “Fab Four”.
  • DJOKOVIC ANCORA NUMERO 1 Prendendo in esame tutti gli scontri diretti tra i primi 10 giocatori del mondo a fine anno, è ancora Djokovic il numero uno, con 23 vittorie a fronte di sole 4 sconfitte. Analizziamo […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.