NADAL: “KYRGIOS DEVE ESSERE ESEMPIO PER I BAMBINI”

Dopo il battibecco dei giorni scorsi, Nadal spiega a freddo le sue impressioni sull'accaduto con l'australiano. Un messaggio al collega in previsione futura.

TENNIS – Non accenna a placarsi la polemica che sta infiammando il circuito maschile da diversi giorni. Il botta e risposta tra Rafael Nadal e Nick Kyrgios si arricchisce di nuovi scenari e nuove dichiarazioni dopo quello che è successo in campo e nei minuti immediatamente successivi al match. Stavolta è il tennista maiorchino a parlare, spiegando dove l’australiano ha sbagliato e quale messaggio dovrà arrivare al pubblico nel prosieguo della situazione.

“Credo che la battaglia vista in campo sia stato uno spettacolo in grado di soddisfare le esigenze e il palato del pubblico – ha detto Nadal – ma quello che è emerso a livello comportamentale è un fattore del quale avremmo potuto fare a meno. Tutto il mondo ha visto quello che ha fatto Kyrgios e non è giusto che questo atteggiamento resti impunito o non venga giudicato da chi l’ha visto”.

Fare i conti con la popolarità significa anche questo. Per il tennista di Manacor è importante dare l’esempio: “Siamo dei professionisti che girano il mondo praticamente tutto l’anno, siamo conosciuti ad ogni latitudine e ci sono persone che ci seguono sia per quello che facciamo in campo, sia per quello che facciamo fuori. Il tennis è uno sport che conquista fin da piccoli e Kyrgios deve capire questo: siamo un esempio soprattutto per loro, che ci guardano con occhi sinceri e vengono influenzati dal comportamento che abbiamo in mondovisione”.

Non è il primo episodio in cui l’australiano mostra i suoi limiti caratteriali, ma Nadal cerca di glissare e gli dà un’altra opportunità: “Credo che abbia mancato di rispetto al suo avversario e al pubblico, ma soprattutto a se stesso. Non mi va di portare rancore per quello che è successo, sono certo che col tempo capirà quello che è successo e si renderà conto degli errori commessi. Ho un briciolo di esperienza in più e so cosa significa rapportarsi con il resto del circuito e con i tifosi”.


Nessun Commento per “NADAL: "KYRGIOS DEVE ESSERE ESEMPIO PER I BAMBINI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Gennaio 2019

  • Nole è sempre Nole. Djokovic chiude l'anno da n.1 per la quarta volta rimontando addirittura dalla posizione n.22 che occupava a metà del 2017, l'ennesima prova di carattere, volontà e talento del serbo.
  • Zverev apre una breccia. A chiudere in bellezza il 2018 è stato il giovane tedesco col trionfo al Masters, e ora la domanda nasce spontanea: il 2019 sarà l'anno dell'atteso ricambio generazionale in campo Atp?
  • Anno nuovo Davis nuova. Ormai ci siamo, è tempo di rivoluzione in ambito Davis. Si riparte con la nuova formula, ma le polemiche non si placano.