NADAL: “NON VOGLIO DIVENTARE SCHIAVO DELLA TECNOLOGIA”

L’ex numero 1 del mondo ha parlato dell’importanza della tecnologia nella sua vita di tutti i giorni
giovedì, 30 Luglio 2020

Tennis. Rafael Nadal ha dovuto affrontare le dure conseguenze del lockdown, che gli ha impedito di allenarsi per alcuni mesi.

Non è ancora chiaro se l’ex numero 1 del mondo difenderà il suo titolo agli US Open, oppure se deciderà di focalizzare tutte le proprie energie sul Roland Garros.

Nel corso di una lunga conversazione con l’ex star NBA Pau Gasol, il 19 volte campione Slam ha analizzato l’importanza della tecnologia nella sua vita di tutti i giorni.

“Per noi tennisti che viaggiamo molto, la tecnologia rappresenta un aspetto fondamentale. Grazie ad essa, ogni giorno e a qualunque ora posso, cliccando un semplice tasto, vedere familiari e amici e poter parlare con loro. 

La tecnologia ci ha fatto progredire sotto molti aspetti, è di certo uno strumento prezioso, ma al tempo stesso non voglio diventarne schiavo” – ha dichiarato il 12 volte campione del Roland Garros.

“Cerco di non passare troppo tempo sui social, perché alla lunga disconnettono le persone dal luogo dove effettivamente si trovano.

Quante volte ormai si vede, ad una cena con 6-8 persone ad esempio, tutti quelli seduti al tavolo con lo smartphone in mano?

Non possiamo negare che siamo tutti un po’ schiavi della tecnologia alle volte, ed è per questo che bisognerebbe limitarne l’uso.

Lo vedo a volte anche con i miei cugini, mi accorgo che stanno guardando un film ed una partita di calcio allo stesso momento” – ha aggiunto il fenomeno di Manacor.


Nessun Commento per “NADAL: "NON VOGLIO DIVENTARE SCHIAVO DELLA TECNOLOGIA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.