NADAL: “OTTO ROLAND GARROS? NON CI HO MAI PENSATO”

TENNIS - La gioia di Rafael Nadal e di una nazione, la Spagna. Il maiorchino vince il suo ottavo titolo del Roland Garros e parla del suo splendido anno dopo mesi di agonia e cure al ginocchio.
lunedì, 10 Giugno 2013

Tennis, Parigi. Rafael Nadal ha detto di aver temuto di non poter mai vincere un ottavo titolo del Roland Garros mentre attraversava quel terribile periodo del grave infortunio al ginocchio che lo ha messo ko per quasi otto mesi. Il 27enne ha battuto David Ferrer 6-3, 6-2, 6-3 nella finale di domenica pomeriggio per diventare il giocatore più vincente di sempre al Roland Garros ed il primo uomo a vincere un torneo del Grande Slam ben otto volte.

“Non mi piace paragonare gli anni tra loro, ma è vero che quest’anno è stato molto speciale per me,” ha detto il maiorchino. “Cinque mesi fa nessuno nella mio team sognava un ritorno come questo perché abbiamo pensato che sarebbe stato impossibile. Ma oggi siamo qui e questo è davvero fantastico e incredibile. Quindi sono molto, molto felice. Mi sto solo godendo tutte queste emozioni da quando sono tornato.”

La rimonta di Nadal è stata notevole, con il suo settimo titolo agli Open di Francia in nove tornei e alla guida della classifica 2013 con 43 vittorie e solo due sconfitte. Lo spagnolo ha ammesso di continuare ad affrontare le cose “giorno per giorno” per quanto riguarda l’infortunio, ma ha aggiunto: Il ginocchio ha resistito una battaglia molto dura contro Djokovic, l’altro giorno. Ieri non ho avuto una sensazione terribile e questa è una notizia molto positiva. Oggi sono stato in grado di competere al 100%, è fantastico.”

Ed è il suo 12° titolo del Grande Slam. Questo porta Nadal al sorpasso su Bjorn Borg e Rod Laver per piazzarsi terzo nella lista di tutti i tempi.

“Vincere otto volte qui è tanto,” ha detto. “Non ci ho mai pensato. Ma, certo, io continuerò ad allenarmi con la stessa passione e intensità per portare il mio tennis al livello più alto possibile.”

A Wimbledon, Nadal cercherà di avvicinarsi all’impresa alquanto improbabile di raggiungere i 17 slam di Roger Federer. Ma Rafa ha ammesso che la sua decisione di uscire dal torneo di Halle, una sorta di warm-up per Wimbledon, potrebbe danneggiare le sue possibilità all’All England Club. Ci si chiede perché l’abbia fatto allora.

“Controllerò tutto dopo”, ha detto Nadal, che è sceso al numero cinque nella classifica mondiale diramata oggi, nonostante la sua vittoria. “Voglio controllare tutto il mio corpo e spero davvero di essere pronto per Wimbledon. Ho intenzione di cercare di arrivare in buona forma a Wimbledon, e se non sarà così guarderò al resto della stagione, perché sono in una buona posizione, anche se non giocherò un buon Wimbledon,” ha continuato Nadal. “Questo non significa che non ho intenzione di provarci, perché ho intenzione di provare a dare il mio 100% per essere pronto a giocare un buon tennis lì.”

Ma non finiscono qui le soddisfazioni del 2013 di Rafael Nadal che, con la vittoria del Roland Garros, diventa il primo giocatore a qualificarsi per le Finals di Londra, che avranno luogo dal 4 all’11 novembre presso la O2 Arena della capitale inglese.

Il 31enne Ferrer invece ha sorpreso tutti arrivando a giocare la sua prima finale in un Grande Slam contro un atleta che ha battuto solo quattro volte in 23 incontri. Ha cercato di respingere il campione nel primo set con degli spunti molto interessanti e ha avuto una possibilità di break nel terzo, ma alla fine ha perso in tre set.

“Per battere Rafael su di un campo in terra battuta ho bisogno di giocare in modo più aggressivo”, ha detto Ferrer, comunque campione dentro e fuori dal campo. Ho bisogno di chiudere i punti a rete e di giocare il mio miglior tennis per batterlo. Ma quando la superficie è più lenta è molto difficile. Lui ha più potere di me con i suoi scatti, ed è molto difficile da battere.”

 


Nessun Commento per “NADAL: "OTTO ROLAND GARROS? NON CI HO MAI PENSATO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.