NADAL, PADRE E MARITO: “NON E’ ANCORA IL MOMENTO”

Nadal parla non solo di tennis, ma anche della sfera privata

Tennis. Un Nadal a tutto tondo, come raramente si vede. Ha parlato sì di tennis, ma anche di famiglia e progetti personali futuri.

Ho anche io una ragazza e non sono l’unico a prendere decisioni. Avere famiglia? Non lo so, queste cose non sono facili da prevedere. A questa età, pensavo che sarei già stato un ex giocatore e che avrei formato una famiglia. Da ragazzo, pensavo che a 30 anni mi sarei già ritirato e invece sono ancora qui. L’unica cosa che so è che avrò una famiglia. Non sarò sicuramente solo.”

Nadal ha parlato dei tanti problemi fisici avuti in questi anni, delle priorità della stagione alle porte e di quali sono le condizioni fisiche attuali.

Ho sofferto molto a causa degli infortuni. Non voglio soffrire ancora, voglio fare le cose nel modo giusto, passo dopo passo e basta. Il mio obiettivo è cercare di essere pronto per gli Australian Open e penso di essere sulla buona strada per riuscirci, ma ovviamente non posso correre il rischio di fare passi indietro soprattutto dopo l’intervento. Il numero uno del mondo non è la mia priorità. Voglio stare bene fisicamente e giocare il maggior numero di partite possibili. Spero di poter giocare anche la stragrande maggioranza dei più importanti tornei e magari di vincerne qualcuno. In questi anni, ho sempre cercato di dare il mio meglio in questa competizione. Ma con tutti gli infortuni che ho avuto, preferisco non rischiare. Voglio arrivare al meglio in Australia e credo di essere sulla strada giusta”.


Nessun Commento per “NADAL, PADRE E MARITO: "NON E' ANCORA IL MOMENTO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.