NADAL PASSEGGIA, BENE ISNER E RAONIC

TENNIS - Passeggiata di salute per Rafael Nadal, che concede solo 3 games al brasiliano Dutra Silva e che al prossimo turno affronterà il croato Ivan Dodig. Bene Raonic, vittorioso su Andujar, Tommy Robredo e John Isner, solido e bravo a fermare al quarto set il tentativo di rimonta della mina vagante Monfils.
venerdì, 30 Agosto 2013

Tennis. New York (Stati Uniti) – Rafael Nadal non si ferma: lo spagnolo batte il brasiliano Rogerio Dutra Silva per 6-2 6-1 6-0 in appena un’ora e mezza e si qualifica con una facilità disarmante al terzo round, dove incontrerà il più ostico croato Ivan Dodig. Che Dutra Silva, classe ’84 e n. 134 del mondo, non avesse le armi per contrastare un top-player, questo si sapeva in partenza; ma la voracità con cui il campione spagnolo ha affrontato tutto il match e l’assenza di piccole pause fisiologiche anche con un avversario modesto come il tennista di San Paolo, dimostra la straordinaria forma fisica del mancino di Manacor che prosegue la sua serie di partite vinte consecutive sul cemento (siamo a 19) a fronte di nessuna partita persa quest’anno. Numeri che rendono Rafael il superfavorito per la vittoria a Flushing Meadows e, di certo, nell’atteso quarto contro Roger Federer, il quale a sua volta ha raggiunto il terzo turno rullando l’argentino Carlos Berlocq.

Ottimo risultato anche per il ventiduenne canadese Milos Raonic che batte senza problemi l’iberico Pablo Andujar con il punteggio di 6-1 6-2 6-4. Raonic ha avuto sempre il match sotto controllo, efficace al servizio (‘solo’ 9 aces ma più del 60% dei punti vinti con la prima e dell’80% con la seconda) e una grande esplosività negli scambi dal fondo, bombardando un Andujar inerme con 53 vincenti, a fronte di 33 errori non forzati. Lo spagnolo è parso troppo incosistente al servizio e non incisivo alla risposta, permettendo al canadese di raggiungere il terzo turno, dove sfiderà un altro spagnolo, Feliciano Lopez, che ha battuto non senza problemi la ventitreenne wild card statunitense Bradley Klahn. Il picchiatore yankee, dotato di un ottimo servizio (17 aces) e di veloci fondamentali dal fondo ha messo non poco in difficoltà Feliciano, che ha vinto in quattro set molto tirati per 6-4 7-6(4) 4-6 7-5 restando a sua volta efficace alla battuta (23 aces) e mostrando la sua maggiore esperienza nei punti importanti.

Buona partita anche per John Isner, che qui nel ‘suo’ slam continua il periodo positivo coincidente con la stagione americana. Vittima di turno è il pazzo francese Gael Monfils, battuto 7-5 6-2 4-6 7-6(4); Isner, 22 aces e 60 vincenti, è stato bravo a domare il serio tentativo di rimonta che il transalpino aveva costruito a partire dal terzo set, vanificando le speranze al tie-break finale. Bene infine il n. 19 del seeding Tommy Robredo, che batte in tre set, per 6-4 6-4 6-1, il canadese Frank Dancevic; l’iberico raggiunge il terzo turno, dove affronterà la vera sorpresa del torneo, l’inglese di Birmingham Daniel Evans, 23 anni, che in gioventù era una promessa, addirittura paragonato a Tim Henman, ma per un carattere ribelle e un’incostante preparazione non era mai sbocciato. Dopo aver battuto il n. 11 Kei Nishikori, stanotte ha battuto anche il giovane aussie Bernard Tomic per 1-6 6-3 7-6 6-3. Che sia nata una nuova stella?

 US Open. Singolare maschile. Secondo turno:

Rafa Nadal (Esp) [2] def. Rogerio Dutra Silva (Bra) 6-2 6-1 6-0
Roger Federer (Sui) [7] def. Carlos Berloq (Arg) 6-3 6-2 6-1
David Ferrer (Esp) [4] def. Roberto Bautista Agut (Esp) 6-3 6-7 6-1 6-2
Richard Gasquet (Fra) [8] def. Stephane Robert (Fra) 6-3 7-5 7-5
Milos Raonic (Can) [10] def. Pablo Andujar (Esp) 6-1 6-2 6-4
John Isner (Usa) [13] def. Gael Monfils (Fra) 7-5 6-2 4-6 7-6
Janko Tipsarevic (Srb) [18] def. Dudi Sela (Isr) 6-4 6-4 6-1
Tommy Robredo (Esp) [19] def. Frank Dancevic (Can) 6-4 6-4 6-1
Philip Khloschreiber (Ger) [22] def. Edouard Roger-Vasselin (Fra) 6-3 6-2 5-7 6-2
Dmitry Tursunov (Rus) [32] def. Guillaume Rufin (Fra) 7-6 1-1 ret.
Andrian Mannarino (Fra) def. Sam Querrey (Usa) [26] 7-6 7-6 6-7 6-4
Daniel Evans (Gbr) def. Bernard Tomic (Aus) 1-6 6-3 7-6 6-3
Feliciano Lopez (Esp) def. Bradley Klahn (Usa) 6-4 7-6 4-6 7-5
Jack Sock (Usa) def. Maximo Gonzales (Arg) 7-6 1-6 7-5 6-2
Mikhail Kukushkin (Kaz) def. Andreas Haider-Maurer (Aut) 6-4 6-4 7-5
Ivan Dodig (Cro) def. Nikolay Davydenko (Rus) 6-1 6-4 6-4


Nessun Commento per “NADAL PASSEGGIA, BENE ISNER E RAONIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.