NADAL: SARÀ IL NOSTRO ROLAND GARROS

"Quello di Viña del Mar non è un semplice torneo per Rafa Nadal, segna il rientro dopo sette mesi di assenza e per noi è importante quanto il Roland Garros". Lo zio allenatore Toni Nadal svela le sue aspettative, mentre Rafa vuole godersela
lunedì, 4 Febbraio 2013

Tennis – Viña del Mar (Cile). Toni Nadal, zio e allenatore di Rafael Nadal, ha dichiarato che il torneo di tennis a Vina del Mar, dove si consumerà il rientro di Rafa dopo sette mesi di assenza, è importante quanto Roland Garros: “Non è solo un torneo, è un torneo che significa molto per noi: vuol dire ritorno”.

Lo zio Toni ha proseguito enfatico: “Per noi, questo torneo è importante come quando partecipiamo al Roland Garros”. Rafa si è allenato per due ore con il connazionale Pablo Andujar e ha mostrato un buon livello di gioco, anche se era ancora necessita di una vistosa fasciatura al ginocchio sinistro.

La fasciatura è una precauzione, fa parte del trattamento. – ha rassicurato Toni Nadal – Ha giocato molto bene, i progressi sono evidenti e l’allenamento è andato bene; credo che abbia raggiunto un livello alto, ora bisogna vedere se sarà in grado di mantenerlo per tutto il torneo“.

Nonostante l’ottima performance in allenamento, lo zio Toni non ha grandi aspettative per la prima settimana di rientro nel circuito: “Cercheremo di fare del nostro meglio, poi si vedrà se il livello raggiunto sarà buono. So che sarà difficile perché siamo stati molto a lungo lontani dalle competizioni”.

Si è dimostrato prudente anche lo stesso Rafael Nadal che ha dichiarato: “Dobbiamo partire con umiltà; spero di essere al 100% il più presto possibile e spero che questo torneo mi servirà per arrivarci. Desidero godermela e vedere se riesco a giocare per tutta la settimana”.

In ogni caso il rientro di Nadal è un avvenimento non solo per il mondo del tennis; infatti non appena atterrato a Santiago il tennista si è incontrato con il presidente del Cile, Sebastián Piñera.

Nadal è arrivato intorno a mezzogiorno di venerdì scorso al Palacio de La Moneda, dove si è intrattenuto per più di un’ora con il presidente Piñera ed il tennista cileno Nicolas Massu: “Ringrazio il presidente per questa accoglienza. A dire il vero sono stato molto sorpreso dalla sua affabilità, la sua gentilezza verso di me. Così desidero dire molte volte grazie a Fernando e Nicolas per avermi ricevuto”.

Rafa Nadal farà il suo debutto il mercoledì prossimo nel secondo turno del torneo di Viña del Mar, contro il vincitore del match tra l’argentino Guido Pella e un classificato. Un giorno prima, giocherà in doppio con argentino Juan Monaco.


Nessun Commento per “NADAL: SARÀ IL NOSTRO ROLAND GARROS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.