NADAL PER LE STRADE DI MAIORCA: SPAGNA DEVASTATA

Nadal per le le strade della sua città, la situazione è tragica

Tennis. Una situazione a dir poco tragica, quella che sta vivendo la Spagna da diversi giorni. Sono caduti giù ben 257 litri d’acqua, almeno fino a ieri notte, un qualcosa di totalmente anomalo sia per il periodo stagionale che per il Paese, piuttosto impreparato ad affrontare calamità naturali di questo tipo.

Si contano 12 morti, un bambino è disperso ed i danni sono inquantificabili. Maiorca è fra i territori più colpiti e il suo cittadino più famoso al mondo si è messo totalmente a disposizione offrendo il proprio aiuto e quello della sua Accademia.

Parliamo ovviamente di Nadal, che scopa in mano e stivali ai piedi si è prontamente prodigato per le strade della sua città mettendo a disposizione la propria Academy come centro di accoglienza per i tantissimi sfollati che in queste ore stanno vivendo un vero dramma.

Il campione maiorchino è stato immortalato mentre con amici e familiari scendeva per le strade ricoperte di fango e acqua, offrendo il proprio contributo e dimostrandosi un fuoriclasse anche di solidarietà. Un gesto non da tutti, quello di sporcarsi le mani e vivere da vicino la tragedia che tantissime famiglie spagnole stanno vivendo. In tanti si sarebbero limitati a messaggi social e raccolte fondi, lui si è rimboccato le maniche, sporcandosele fra la gente comune.


Nessun Commento per “NADAL PER LE STRADE DI MAIORCA: SPAGNA DEVASTATA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.