NALBANDIAN: “FEDERER, NADAL E DJOKOVIC SONO UNICI”

L’ex tennista argentino ha definito unici i Big 3, che continuano a monopolizzare il tennis nonostante l’avanzare dell’età
giovedì, 12 Marzo 2020

Tennis. Al di fuori dei Big 3, David Nalbandian è stato uno dei giocatori più rappresentativi dell’era moderna. L’ex tennista argentino, ritiratosi nel 2013 a causa di un infortunio all’anca, ha rappresentato un osso duro per Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic.

Come sapete, mi sono ritirato a causa della spalla che non mi permetteva più di competere al massimo livello. Dopodiché non ho viaggiato molto, quindi è difficile fare una valutazione.

Quello che vedo è che i giovani giocano con molta più potenza, ma con meno tattica e meno testa. Ecco la differenza rispetto ai campioni“ – ha dichiarato il campione del Masters 2005.

Pur non essendosi mai aggiudicato un titolo dello Slam, Nalbandian ha raggiunto la semifinale in tutti e quattro i Major. La finale a Wimbledon ha rappresentato l’apice della sua carriera, rendendolo uno degli argentini più forti di sempre.

Federer, Nadal e Djokovic sono unici. Per il numero di anni che stanno giocando da professionisti sono gli unici che sono riusciti a restare a quei livelli per così tanto tempo.

Ed io so benissimo il sacrificio richiesto. Sono stati relativamente fortunati con il proprio fisico, perché hanno avuto pochi infortuni. Rafa ha sofferto più di Nole e Roger, ma è ancora lì, anche se con una programmazione più limitata. Sono loro i più ammirevoli perchè sono sempre motivati a confermarsi al vertice“.


Nessun Commento per “NALBANDIAN: "FEDERER, NADAL E DJOKOVIC SONO UNICI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.