NAOMI OSAKA SALTA IL TORNEO DI DOHA

La numero uno del mondo ha dato forfait per un problema alla schiena e dovrebbe recuperare pienamente per l'appuntamento di Dubai

TENNIS – Naomi Osaka rinvia, per il momento almeno di una settimana, l’esordio come nuova numero 1 del mondo dopo il trionfo agli ultimi Australian Open. La tennista giapponese infatti ha comunicato ufficialmente che non scenderà in campo al torneo Wta Premier di Doha (al via lunedì 11 febbraio) a causa di un problema alla schiena che le impedisce di giocare come vorrebbe.

“Mi dispiace non poter prendere parte al torneo di Doha – ha affermato la Osaka tramite i propri canali ufficiali – perché avrei voluto veramente essere presente e sentire il calore dei miei tifosi anche in questa occasione. Auguro a tutti di vivere una bellissima settimana e spero che a Doha potremo vederci l’anno prossimo”. Niente di allarmante quindi per la fresca numero uno del mondo, che probabilmente dopo un mese di gennaio molto intenso, iniziato a Brisbane e culminato con la grande gioia di Melbourne, ha sentito il bisogno di qualche giorno di recupero in più, cosa che non aveva potuto esaudire ad esempio dopo gli Us Open dello scorso anno quando era tornata subito in campo al torneo di “casa” di Tokyo.

La Osaka quindi potrà essere al top per l’altro torneo in programma negli Emirati Arabi nella seconda parte del mese di febbraio, ovvero quello di Dubai, dove ci saranno in palio ben 900 punti prima di poter pensare ai due appuntamenti di Indian Wells e Miami. E dal momento che la giapponese ha raggiunto la vetta del ranking mondiale, è comprensibile una gestione diversa degli impegni rispetto al passato, soprattutto in funzione della migliore condizione fisica da mantenere proprio nei momenti più importanti della stagione. Sicuramente dopo gli Australian Open la Osaka vorrà confermare il suo predominio nei confronti delle sue avversarie, e questo forfait al torneo di Doha può essere visto proprio in funzione della volontà di mantenere saldamente lo scettro di numero uno, anche se dovrà aspettarsi giocatrici molto agguerrite dopo quello che ha saputo fare negli ultimi sei mesi.

Adesso comunque, con il ritiro di Naomi Osaka la prima testa di serie a Doha diventa Simona Halep, scivolata alla posizione numero 3 del mondo dopo l’eliminazione agli Australian Open subita per mano di Serena Williams, e dietro alla rumena è di alto livello il gruppo di giocatrici decise a succedere nell’albo d’oro a Petra Kvitova, che come la giapponese non sarà in campo al Qatar Total Open. Ci saranno infatti Karolina Pliskova, Angelique Kerber e Kiki Bertens, oltre ad Anastasia Sevastova, Elise Mertens, Ashleigh Barty e una Jelena Ostapenko che seppure un po’ in crisi rimane una avversaria di un certo spessore. Ai blocchi di partenza poi ci sarà anche Camila Giorgi, e la speranza è che la azzurra possa disputare un bel torneo per confermare il suo buon inizio di 2019.

(Nella foto Naomi Osaka – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “NAOMI OSAKA SALTA IL TORNEO DI DOHA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Gennaio 2019

  • Nole è sempre Nole. Djokovic chiude l'anno da n.1 per la quarta volta rimontando addirittura dalla posizione n.22 che occupava a metà del 2017, l'ennesima prova di carattere, volontà e talento del serbo.
  • Zverev apre una breccia. A chiudere in bellezza il 2018 è stato il giovane tedesco col trionfo al Masters, e ora la domanda nasce spontanea: il 2019 sarà l'anno dell'atteso ricambio generazionale in campo Atp?
  • Anno nuovo Davis nuova. Ormai ci siamo, è tempo di rivoluzione in ambito Davis. Si riparte con la nuova formula, ma le polemiche non si placano.