NAPOLITANO: “VORREI ARRIVARE NEI PRIMI 100 ENTRO IL 2019”

Nonostante l’eliminazione nelle qualificazioni di Wimbledon, Napolitano vuole l’ingresso in Top 100 prima della fine dell’anno
giovedì, 13 Giugno 2019

Tennis. È iniziata abbastanza bene la stagione di Stefano Napolitano, anche se il tennista di Biella è stato eliminato al secondo turno delle qualificazioni di Wimbledon. Una piccola battuta d’arresto che non cancella i progressi effettuati negli ultimi mesi.

“Non ho giocato moltissimo sull’erba. Più quando ero junior, mi piace abbastanza, ci ho anche vinto abbastanza, riesco ad adattarmi bene, riesco abbastanza in fretta velocemente. Anche se la stagione è molto breve mi preparo sempre molto bene, soprattutto perché io sono uno anche troppo perfezionista da questo punto di vista.

Dal punto di vista tattico l’approccio alla partita è abbastanza diverso, bisogna cambiare gli appoggi, soprattutto per uno alto come me, bisogna correre in maniera diversa, perché non si può certo muoversi come ci si muove sulla terra.

Purtroppo non è semplicissimo trovare strutture con campi in erba per poter effettuare la transazione, per cui ho provato ad adattarmi giocando sul veloce nello stesso modo nel quale avrei giocato sull’erba e poi sono venuto in Inghilterra qualche giorno prima per potermi allenare su questi campi, anche se purtroppo a Nottingham è stato abbastanza inutile perché abbiamo giocato quasi tutto il torneo sul cemento indoor a causa della pioggia” – ha dichiarato Napolitano ai microfoni di Ubitennis.

Gli obiettivi per questa stagione sono chiari: “Vorrei arrivare nei primi 100 e rimanerci stabilmente. Questo è ciò che ci siamo posti di raggiungere l’inverno scorso durante la preparazione con il mio team. Tra le altre cose ho da poco smesso di lavorare con Johan, [Ortegren] l’allenatore svedese che mi ha seguito fino a tre settimane fa. È stata una sua decisione, ma fortunatamente ora ho l’appoggio dei ragazzi del Piatti Tennis Center: i ragazzi che sono lì per me sono tutti validissimi, oggi al mio angolo c’era Christian (Brandi), lavoro anche con Andrea Volpini.

Dal momento che posso contare su un gruppo di persone così competenti, non credo che cercherò un coach a tempo pieno prima della fine della stagione, perché credo di avere il supporto di cui ho bisogno dal team di Piatti a Bordighera, perché quando Christian non è disponibile riescono a mandarmi qualcun altro, oppure un preparatore atletico quando ne ho bisogno.” 


Nessun Commento per “NAPOLITANO: "VORREI ARRIVARE NEI PRIMI 100 ENTRO IL 2019"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.