NEXT GEN ATP FINALS, LA FINALE E’ DE MINAUR-TSITSIPAS

L'australiano e il greco hanno centrato la qualificazione dopo due "battaglie" di cinque set contro Jaume Munar e Andrey Rublev, tra gli applausi del pubblico di Milano

TENNIS – Saranno le prime due teste di serie Alex De Minaur e Stefanos Tsitsipas, secondo i pronostici della vigilia, a giocarsi il titolo della seconda edizione delle Next Gen Atp Finals di Milano. Ma entrambi hanno dovuto lottare con tutte le proprie energie per ottenere le rispettive vittorie ai danni Jaume Munar e Andrey Rublev, visto che sono stati costretti al quinto set in due match molto spettacolari e ricchi di emozioni.

DE MINAUR

Ad aprire le danze, nella prima semifinale della serata, è stato Alex De Minaur, qualificato per la finalissima ma costretto al quinto set da un ottimo Jaume Munar che ha messo in campo tutto quello che aveva. L’australiano si è imposto 3-4 4-1 4-1 3-4 4-2 dopo due ore di “battaglia”, che hanno regalato al pubblico milanese grande spettacolo e un tennis di alto livello fin dalle battute iniziali del match. Alla lunga però, oltre al suo grande carattere che gli ha permesso di ribaltare l’iniziale set di svantaggio, a fare la differenza è stata la maggiore solidità di De Minaur, che ha giocato degli scambi veramente straordinari con i piedi quasi sulla linea di fondo, nonostante la grande grinta del suo avversario che ha avuto la forza di rimettersi in partita vincendo al tie-break il quarto parziale prima di cedere al quinto sotto i colpi impressionanti dell’australiano.

TSITSIPAS

De Minaur quindi si giocherà il titolo contro il numero uno del seeding Stefanos Tstitsipas, che nella seconda semifinale ha sconfitto Andrey Rublev 4-3 3-4 4-0 2-4 4-3 rimanendo in campo anche lui per oltre due ore. La sfida è stata ricca di momenti thrilling, visto che dopo l’equilibrio dei primi due set Tsitsipas sembrava aver messo definitivamente la freccia dopo aver dominato nettamente il terzo, ma Rublev non ha mollato, e nel quarto ha trovato la forza di reagire. Nella quinta e decisiva frazione poi Tsitsipas si è fatto rimontare da 2-0 a 2-2, e sul 3-2 in sui favore ha visto sfumare un primo match-point grazie alla sana follia del suo avversario, che dopo aver ricevuto il secondo “warning” per aver violato lo shot-clock al servizio è stato costretto a mettere in campo direttamente una seconda sul 40-40. Tutti si aspettavano una battuta carica di effetto molto lavorata, e invece il russo ha “sparato” un ace addirittura a duecento chilometri orari, ma nel successivo tie-break Tsitsipas ha ripreso in mano la situazione dimostrando grande personalità fino a portare a casa la vittoria tra gli applausi del pubblico di Milano.

(Nella foto Alex De Minaur – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “NEXT GEN ATP FINALS, LA FINALE E' DE MINAUR-TSITSIPAS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.