NIENTE US OPEN PER FOGNINI, OBIETTIVO MADRID, ROMA E PARIGI

Ad annunciarlo è stato il suo coach Corrado Barazzutti, il quale ha spiegato come riprendere sulla terra rossa europea sia la scelta migliore
giovedì, 9 Luglio 2020

TENNIS – Fabio Fognini non parteciperà agli Us Open, in programma a Flushing Meadows dal 31 agosto al 13 settembre prossimi. Il tennista azzurro infatti deve ancora ritrovare la condizione migliore dopo l’operazione di fine maggio ad entrambe le caviglie e il suo coach (nonché Capitano di Coppa Davis) Corrado Barazzutti ha annunciato ufficIalmente tale decisione spiegando che l’obiettivo è quello di metterlo in condizione di competere nei primi tornei sulla terra battuta, ovvero quelli di Madrid e Roma prima di pensare al Roland Garros.

“Domenica prossima – ha affermato Barazzutti – scadranno i 40 giorni dell’operazione che Fabio ha sostenuto a entrambe le caviglie. Da lunedì ricominceremo ad allenarlo con tutte le attenzioni. Ricominceremo con una serie di allenamenti graduali che saranno ovviamente concordati con il suo fisioterapista e con il medico che l’ha operato. In base a come reagirà potremmo intensificare più o meno questi allenamenti. L’obiettivo è metterlo in condizione di poter completare nei primi tornei sulla terra battuta. Per gli Us Open quindi non ci sono i tempi. Andare negli States è complicato, mentre in Europa ti muovi e la mia sensazione è che i giocatori non vogliono andarci“. A tutto questo va aggiunta la decisione dell’Atp di rivedere i criteri che regolano il ranking mondiale, allargando agli ultimi 22 mesi il periodo in cui valorizzare i propri migliori 18 risultati. In questo modo infatti Fognini può legittimamente aspirare addirittura a qualificarsi per la prima volta alle Atp Finals, dato che può tenersi tutti i migliori risultati del 2019, compresi la straordinaria vittoria del Masters 1000 di Monte Carlo e i quarti di finale a Montreal a Shanghai. A Madrid e Roma invece può guadagnare altri punti importanti dato che l’anno scorso si era fermato in entrambe le occasioni al terzo turno, cosa che potrà fare anche al Roland Garros Parigi dove era arrivato gli ottavi. La decisione di dare forfait agli Us Open quindi appare la più saggia, e nelle prossime settimane vedremo come evolverà la condizione del tennista ligure sperando che possa tornare al meglio delle sue condizioni.

(Nella foto Fabio Fognini – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “NIENTE US OPEN PER FOGNINI, OBIETTIVO MADRID, ROMA E PARIGI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.