NOVAK DJOKOVIC: “IN CAMPO PER VINCERE”

Tennis - Dopo un inizio incerto per via dell'infortunio alla caviglia, Novak Djokovic è cresciuto durante questa settimana ed ora si sente pronto a battere Rafael Nadal in finale a Montecarlo.
domenica, 21 Aprile 2013

Soltanto una settimana fa le condizioni di Novak Djokovic apparivano assai incerte. Quello che sembrava infatti essere un brutto infortunio alla caviglia rischiava di metterlo fuori gioco per l’importante appuntamento di Montecarlo, prestigioso preludio al Roland Garros che manca al suo già importante palmares. Oggi, nonostante la sua settimana non sia stata esente da sbavature, è ad un passo dalla sua prima vittoria nel torneo monegasco.

Novak è arrivato in finale grazie ad una vittoria piuttosto agevole (solo 52 minuti) contro Fabio Fognini. Con questa per lui fanno cinque vittorie su altrettanti incontri contro il nostro giocatore.

“Per me era importante prendere il controllo del match da subito. Sono stato immediatamente aggressivo, sapevo cosa fare. Dovevo accorciare i punti ed essere rapido. Ho giocato molto, molto bene. Fabio ha commesso molti errori e questo mi ha aiutato.”

Il serbo è anche molto confidente nelle sue possibilità, considerato l’evidente progresso fatto durante il torneo.

“Sono davvero molto felice. Se penso a come mi sentivo durante il primo match, se qualcuno allora mi avesse detto che sarei arrivato i  finale non gli avrei creduto” – ha detto Novak – “Ho deciso di prendere le cose come venivano. Match dopo match mi sentivo sempre più contento e sempre più soddisfatto. Considerate le condizioni in cui mi trovavo, ogni vittoria è stata grande. Sono felice di essere cresciuto fisicamente, mentalmente ed emotivamente durante questo torneo”.

Il suo avversario in finale non è certo una novità qui a Montercarlo e se Novak vuole trionfare a Montecarlo deve interrompere la straordinaria striscia positiva di Rafael Nadal che con la finale di oggi punta al nono successo consecutivo. Il maiorchino ha vinto 12 dei 14 incontri con il serbo sulla terra battuta che, è noto, è la sua superficie preferita.

“Per vincere ho bisogno di avere un atteggiamento mentale ottimista. Non scenderò in campo per giocare al meglio, scenderò in campo per vincere” – dichiara deciso Novak – “Qui a Montecarlo ho perso contro di lui in finale per due volte. E’ sempre una grandissima sfida quando incontri un top player, specialmente Rafa che non ha mai perso qui in otto anni. Credo che soltanto questo la dica lunga sulle sue qualità e sui suoi record. Ogni volta che giochi contro di lui sai cosa devi aspettarti: la sfida più difficile immaginabile sulla terra battuta. Mi sento pronto.”

In questo 2013, Novak Djokovic ha un record di 25 vittorie e 2 sconfitte e punta a vincere il suo terzo torneo dopo l’Australian Open e Dubai.


Nessun Commento per “NOVAK DJOKOVIC: "IN CAMPO PER VINCERE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.