ORBETELLO: SARÁ SPAGNA CONTRO SERBIA

Il solido Roberto Bautista-Agut sfiderà il giovane talento Dusan Lajovic nella finale del Challenger toscano di Orbetello
sabato, 28 Luglio 2012

E la resa dei conti arrivò a Orbetello. Roberto Bautista-Agut e Dusan Lajovic: saranno loro a contendersi domenica il IV° trofeoStefano Bellaveglia”.

Una finale annunciata per metà, almeno per quanto riguarda lo spagnolo, testa di serie numero uno del Challenger orbetellano. Anche nella semifinale contro Di Mauro, Roberto Bautista-Agut ha confermato di attraversare un autentico momento d’oro, vincendo senza troppi pensieri in due set secchi, 63 64.

Il suo tennis è preciso, pulito e a sprazzi anche potente. Per tutta la durata del torneo lo spagnolo ha dato l’idea di non perdere mai la concentrazione. Di Mauro ha provato ad impensierirlo, si è comportato egregiamente, ma il suo avversario ha dimostrato di avere una marcia in più.

Dal basso dei suoi 24 anni, Bautista-Agut si candida ad entrare molto presto tra i primi 100 del mondo, anche se in termini di ranking ha ammesso candidamente di non porsi limiti. Per Lajovic non sarà assolutamente facile affrontarlo, ma è altrettanto vero che si tratta di un ottimo periodo anche per lui.

Nonostante il buon ranking, che gli avrebbe consentito di entrare nel main draw senza alcun problema, il serbo Dusan Lajovic ha dovuto disputare tre partite di qualificazione perché non ha fatto in tempo a iscriversi. Se lo avesse fatto, infatti, sarebbe stato la testa di serie numero sei del torneo.

Giocare il tabellone delle qualificazioni, comunque, è stato uno sforzo che quasi non ha sentito, dimostrando prima e dopo di tenere sotto controllo ogni incontro. Anche nella semifinale.

Contro Matteo Viola è partito forte. Subito un break del serbo, grazie al suo fastidiosissimo (per gli altri, si intende) dritto incrociato, e il primo set è stato per lui. La fiammata di Viola ha riportato i conti in parità, ma nel terzo set lo slavo, apparso molto tranquillo e sicuro dei propri mezzi, è riuscito a imporsi. Approfittando anche della stanchezza di Viola, che ha ammesso a fine gara.

Tuttavia, non sarebbe giusto affermare che Lajovic è semplicemente un outsider arrivato in finale dalle qualificazioni.

Si tratta di un giovane talento (classe ’90) in ascesa, che ancora può e deve dimostrare molto. Dopo la partita non ha avuto problemi ad ammettere di essere già molto contento, assegnando un voto massimo al suo torneo, pur con la finale ancora da giocare.

Ad aprile, Lajovic e Bautista-Agut si sono già incontrati nelle semifinali del Challenger Roma Rai. Lo spagnolo vinse piuttosto facilmente 62 61, per poi trionfare in finale contro Rui Machado. Sono passati tre mesi: domenica sapremo se qualcosa è cambiato.


Nessun Commento per “ORBETELLO: SARÁ SPAGNA CONTRO SERBIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • GLI OTTO SUPERSTITI DI ORBETELLO Attraverso una serie di scatti di Yuri Bianchi, andiamo a conoscere gli otto giocatori che hanno ottenuto l'accesso ai quarti di finale del Challenger di Orbetello
  • BAUTISTA-AGUT TRIONFA A ORBETELLO Orbetello. Davanti agli spalti gremiti lo spagnolo supera facilmente Dusan Lajovic e si aggiudica il Trofeo Stefano Bellaveglia. 63 61 il risultato finale. Grande esultanza di Bautista-Agut
  • VIOLA DI CLASSE Orbetello. Matteo Viola batte agevolmente Pedro Sousa e oggi affronterà il qualificato Lajovic: Contro di lui tre vittorie e zero sconfitte.
  • JOHNSON SI PRENDE NOTTINGHAM, KUKUSHKIN TRIONFA A KOSICE TENNIS - Lo statunitense Steve Johnson vince il Challenger di Nottingham e guadagna una wild card per Wimbledon. Kukushkin si impone a Kosice. Nedovyesov vince a Praga, Reister a Blois
  • ORBETELLO, CHE SERVIZI! Marco Cecchinato, Sergio Gutierrez-Ferrol e Nikola Ciric sono alcuni dei migliori "servitori" tra i protagonisti del Challenger di Orbetello. Andiamo a scoprire le velocità raggiunte al […]
  • ABBATTUTO PAOLO LORENZI Il senese esce di scena, cacciato in malo modo da Romain Jouan; memtre Roger-Vasselin strapazza Thiemo De Bakker (99) numero due del tabellone dell’Atp Orbetello Challenger

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.