OSAKA, FINALMENTE PARLA DI SERENA WILLIAMS

La nipponica torna a parlare di Serena Williams e della finale

Tennis. La Osaka ha vinto gli Us Open infliggendo una pesante delusione non solo a Serena Williams, ma all’intera popolazione americana che attende da tempo il superamento del record della Court di 24 Slam da parte della propria beniamina. La nipponica, prima del suo Paese a vincere un torneo dello Slam sia fra gli uomini che le donne, ha parlato di quanto successo, ancora imbarazzata e intimidita com’era apparsa durante la premiazione.

“Non sono molto brava con le paroleNon pensavo in realtà che quei fischi fossero indirizzati a me, ma non riuscivo a capire esattamente cosa stesse accadendo, c’era un frastuono allucinante. Mi ha detto che era orgogliosa di me e che il pubblico non ce l’aveva con me. In quei frangenti ho cercato di non guardare dall’altra parte, volevo solo estraniarmi dal contesto e rimanere concentrata sul mio gioco. Non era affatto semplice perché la folla urlava, ma non mi sono lasciata distrarre per fortuna.

Dell’accaduto ha avuto modo di dire la propria anche la Strycova, la quale si è a sorpresa scagliata chiaramente contro la Williams, criticando il suo comportamento, soprattutto nei confronti della più giovane avversaria: “Ramos ha esperienza, è uno dei migliori arbitri del mondo. Ha fatto quello che doveva fare in quella partita, perchè lei ha superato il limite. Doveva comportarsi diversamente solo perchè aveva di fronte Serena Williams? Ho trovato interessante il fatto che abbia iniziato a far polemica solo quando stava perdendoQuesta è una caz..ta. Per i giudici di sedia non conta nulla che tu sia uomo o donna. Giusto per fare un confronto, non ho mai visto Nadal urlare in quel modo contro un giudice di sedia. La difesa della Wta mi ha molto sorpreso. Forse le regole sono diverse nelle partite di Serena? Se è così, me lo facciano sapere”.


Nessun Commento per “OSAKA, FINALMENTE PARLA DI SERENA WILLIAMS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.