PANATTA: “FEDERER IL PIU’ GRANDE DI SEMPRE”

Adriano Panatta parla di Federer nel suo ultimo libro

Tennis. L’ultimo lavoro di Adriano Panatta, un’esaltazione del tennis nell’ultima metà di secolo, con in copertina Roger Federer. Un riconoscimento importante giunto dall’ex campione azzurro del Roland Garros, per lo stile e l’eleganza dello svizzero.

Ho scelto Federer perché per me è il più grande di tutti” , ha raccontato Panatta al quotidiano online La Nuova Sardegna. “Se devo fare un libro che racconta gli ultimi 50 anni di tennis, metto in copertina quello che, secondo me, è stato il più grande. Poi non è un libro autobiografico, volevo raccontare quello che è successo negli ultimi 50 anni. Il tennis è ancora musica, un po’ più caotica di quella dei miei tempi forse. Il tennis è musica perché è armonia, quando giocavamo noi era musica un po’ diversa. Oggi è più frenetica, più strappata, un po’ meno melodica. Ma uno come Federer, e questo è un altro motivo per cui è in copertina, racchiude un po’ tutto, rappresenta il tennis degli ultimi 50″.

Nel frattemo ha parlato l’ex coach di Andy Murray, Maclagan, che ha segnato quota 102 come numero di titoli con cui lo svizzero chiuderà la propria carriera. E fissa anche un arco temporale ben preciso: “Li porterà a casa tutti e tre il prossimo anno”.


Nessun Commento per “PANATTA: "FEDERER IL PIU' GRANDE DI SEMPRE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.