PANATTA: “L’ERA DI FEDERER, NADAL E DJOKOVIC NON È FINITA”

La leggenda del tennis azzurro è convinto che l’era dei Big 3 non sia ancora giunta al termine

Tennis. Attraverso il suo canale ufficiale YouTube, Adriano Panatta ha risposto ad alcune domande da parte dei fan. Alla leggenda del tennis azzurro è stato chiesto innanzitutto di costruire il suo giocatore ideale.

“Prendo il diritto di Sampras e Federer, il rovescio a due mani di Djokovic, quello ad una mano di Gasquet e Wawrinka, la volée oggi di Federer, nel passato indubbiamente di Cash, Newcombe e Mcenroe, la fisicità di Nadal, e la forza mentale di Djokovic e Nadal, anche se il primo a volte ha dei buchi” – ha spiegato.

Il 2020 si preannuncia davvero intrigante: “L’era di Federer, Nadal e Djokovic non è ancora terminata. Il fatto che nessuno di loro sia arrivato in finale alle ATP finals può non significare nulla.

Tsitsipas e Thiem hanno meritato, hanno giocato una finale splendida e sono felice abbia vinto il greco, perché in lui vedo un talento superiore. 

Berrettini merita di stare lì con loro, con i top player, battere Thiem, nonostante fosse quest’ultimo già qualificato, era comunque difficile. Ma lui lo ha fatto”.

Su Jannik Sinner: “Spero che diventerà numero 1, ma non bisogna farsi ingannare dall’euforia del momento. È ovvio come il suo, sia un talento fuori dall’ordinario, per l’età che ha, però con i piedi per terra, non si sbaglia mai”.


Nessun Commento per “PANATTA: "L'ERA DI FEDERER, NADAL E DJOKOVIC NON È FINITA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.