PAOLO LORENZI NON SI SBILANCIA SUL GOAT

Paolo Lorenzi, appena ritiratosi dal tennis professionistico, ha affrontato la questione relativa al GOAT
domenica, 19 Settembre 2021

Tennis. Paolo Lorenzi ha appeso la racchetta al chiodo dopo gli US Open 2021. Il giocatore senese si è accorto che il suo fisico non riusciva più a sostenere gli sforzi richiesti dal tennis professionistico.

In una lunga intervista esclusiva ai microfoni di Ubitennis, Lorenzi ha ripercorso le varie tappe che lo hanno indotto a porre fine ad una bellissima carriera.

“Fondamentalmente mi ero accorto che arrivavo in ritardo sul colpo e questo non mi permetteva di fare le scelte che volevo, ero sempre costretto a rincorrere la palla e le iniziative dell’avversario.

Poi è stato duro scoprire che anche se vincevo una partita il giorno dopo non ce l’avrei fatta a recuperare per scendere di nuovo in campo. E per me, che avevo il mio punto forte proprio nella durata e nella resistenza alla fatica, è stata una brutta sorpresa.

Se prima prolungare le partite non era mai stato un problema, adesso sapevo che se andavo al terzo il giorno dopo avrei fatto fatica ad alzarmi dal letto” – ha raccontato Lorenzi.

Paolo ha affrontato anche la questione relativa al GOAT: “Djokovic vincendo a New York avrebbe probabilmente posto fine a ogni discussione.

Adesso ognuno rimarrà della propria opinione, lo stile di Federer, la mentalità di Nadal o la continuità impressionante di Nole.

E’ impossibile dire che uno è meglio di un altro…io poi non ho vinto con nessuno di loro (ride, ndr).”

Non poteva mancare un giudizio sulla stagione di Jannik Sinner e Lorenzo Musetti: “Sicuramente molto positiva, non dimentichiamo che Sinner sta lottando per qualificarsi per le ATP Finals e Musetti, dopo la semifinale ad Acapulco, ha giocato in maniera incredibile a Parigi.

Poi i passaggi a vuoto sono fisiologici, se no a cosa servirebbe l’esperienza? Ci sono quelle occasioni in cui sbagliano proprio il torneo, forse perché si trovano a sperimentare campi e situazioni che non conoscono. Ci sta.”


Nessun Commento per “PAOLO LORENZI NON SI SBILANCIA SUL GOAT”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.