PARIGI BERCY: ISNER SPEGNE DEL POTRO, IMPRESA BENNETEAU

Lo statunitense si è imposto in tre set (6-4 6-7 6-4) fermando la corsa di Delpo verso le Atp Finals, mentre il francese ha eliminato Marin Cilic grazie ad un'altra ottima prestazione

TENNIS – Ha lottato con tutte le sue forze, condizionato anche da un problema all’anca che dalla fine del secondo set gli ha impedito di muoversi sul campo come avrebbe voluto, ma alla fine Juan Martin Del Potro è stato battuto da John Isner 6-4 6-7 6-4 e ha messo fine così alla sua rincorsa alle Atp Finals. L’americano invece con questa vittoria si qualifica per le semifinali del Masters 1000 di Parigi Bercy, ed è lui adesso a sperare di partecipare al “Master” di Londra, anche se avrà bisogno di vincere il torneo parigino per scalzare dall’ottavo e ultimo posto disponibile Pablo Carreno-Busta. Peccato quindi per Del Potro, fermatosi proprio ad un passo dalla qualificazione alle Finals dopo un ultimo mese e mezzo in cui ha giocato molto portando a casa ottimi risultati (vedi successo a Stoccolma e finale a Basilea), ma purtroppo per lui il fisico ne ha risentito ed è arrivato vicino allo striscione del traguardo senza la condizione migliore.

LA PARTITA

Nel primo set entrambi i giocatori hanno iniziato servendo benissimo, tanto che i primi game sono filati via molto velocemente. Poi sul 3-2 in suo favore Isner ha chiamato l’intervento del fisioterapista per un problema alla caviglia sinistra, sulla quale è stata applicata una fasciatura rigida, ma dopo il cambio di campo l’attuale numero 14 del mondo ha ripreso a giocare senza difficoltà. Fino al 5-4 quindi non ci sono stati altri sussulti, ma nel decimo game Del Potro non è riuscito a mettere prime di servizio in campo, e Isner ne ha approfittato prima per salire sul 15-40 e poi per portare a casa il parziale sul 6-4 alla prima opportunità, grazie ad una comoda volée di dritto. Nel secondo set poi l’equilibrio l’ha fatta ancora da padrone, tanto che si è arrivati al 6-6 senza una sola palla break, e nel successivo tie-break entrambi i giocatori hanno vinto i rispettivi punti al servizio fino al 6-5 in favore di Del Potro, quando Isner ha commesso un clamoroso doppio fallo con il quale l’argentino ha potuto chiudere i conti 7 punti a 5 assicurandosi la frazione e allungando così la sfida al terzo e decisivo set. Lo statunitense però non si è perso d’animo, e nel terzo game è riuscito a recuperare dal 40-15 in favore del suo avversario (grazie anche all’ace annullato dal “falco” che avrebbe consegnato il game all’argentino) fino a conquistare il break del 2-1, sfruttando il sanguinoso doppio fallo commesso da Del Potro sul 40-40 e il successivo dritto sparato nettamente fuori. Isner quindi ha continuato a spingere portando a casa velocemente il gioco del 3-1, e da quel momento ha badato a gestire i successivi turni di battuta, aiutato anche dal problema all’anca accusato da Del Potro sul finire del secondo set, fino al definitivo 6-4 con il quale ha messo in tasca vittoria e passaggio alle semifinali.

NADAL

Non è nemmeno sceso in campo invece il numero uno del mondo Rafa Nadal, che ha annunciato il suo forfait spalancando così a Filip Krajinovic le porte delle semifinali. Lo spagnolo, già sicuro di finire l’anno in vetta al ranking Atp, ha motivato la sua scelta affermando di avere bisogno di curare il suo corpo e avrà un consulto con il suo medico proprio come era accaduto dopo la finale di Shanghai. Del resto le Atp Finals sono dietro l’angolo, e anche se Nadal ha dichiarato che la decisione di alzare bandiera bianca a Parigi non è dipesa dal “Master” ma soltanto dalla volontà di gestire il suo fisico per poter giocare più a lungo, l’appuntamento di Londra può avere avuto sicuramente il suo peso.

BENNETEAU

Passando poi alle sfide della sessione serale, Julien Benneteau ha proseguito la sua settimana da sogno al Masters 1000 parigino. Il francese infatti ha battuto anche Marin Cilic (7-6 7-5) assicurandosi un posto in semifinale (miglior risultato della sua carriera) in quella che dovrebbe essere la sua ultima partecipazione a questo torneo. Benneteau ha giocato un match di altissimo livello, e dopo aver vinto il primo set al tie-break dopo che Cilic si era portato sul 5-2, nel secondo ha piazzato il break decisivo proprio nel dodicesimo gioco e ha chiuso i conti sul definitivo 7-5 nel delirio del pubblico del centrale. Ora quindi, dopo questa splendida vittoria, per un posto in finale il tennista transalpino affronterà Jack Sock, che nell’ultimo quarto di finale di giornata ha superato Fernando Verdasco in tre set (6-7 6-2 6-3) dopo oltre due ore e mezzo di gioco.

(Nella foto John Isner – www.zimbio.com)

 


Nessun Commento per “PARIGI BERCY: ISNER SPEGNE DEL POTRO, IMPRESA BENNETEAU”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.