PARIGI-BERCY: FORFAIT DI KYRGIOS E RAONIC

Kyrgios e Raonic costretti al forfait in vista dell'ultimo Masters1000 dell'anno a Bercy.
giovedì, 29 Ottobre 2015

TENNIS – Come ogni anno ed in maniera piuttosto prevedibile, il finale di stagione riserva delle sorprese, più o meno attendibili. Le fatiche accumulate durante una stagione logorante, massacrante, pregna di viaggi e soggetta a cambi di clima repentini da un continente all’altro, debilita e non poco gli atleti che, non essendo realtà avulse da questo mondo assorbono a mo’ di ‘spugne’ queste controindicazioni. E’ il caso, ad esempio, del canadese Milos Raonic e del bizzoso giocatore australiano Nick Kyrgios, entrambi out dall’ultimo 1000 di stagione, quello che si disputerà tra pochi giorni a Parigi-Bercy.

I due, a dir la verità, hanno dovuto fronteggiare problemi fisici per quasi tutto l’anno senza venirne mai fuori del tutto. Il canadese, che ha visto sfumare il sogno di partecipare alle Finals di Londra, soffre, stavolta, a causa di un infortunio alla schiena. Stagione davvero da bollino rosso per l’allievo di Riccardo Piatti e Ivan Ljubicic che, dopo il problema al piede accusato nel mese di marzo, susseguito da un intervento chirurgico verso fine maggio, non è quasi mai riuscito a restare incollato al treno dei migliori salvo, grazie alla qualità del tennis di Milos, qualche sporadico exploit come ad esempio al Mutua Madrid Open dove sulla terra rossa, non esattamente l’habitat preferito dal gigante di Podgorica, è riuscito a ben figurare. Poi solo dispiaceri a partire da Wimbledon, dove, al terzo turno è stato estromesso da Nick Kyrgios, poi è stata la volta di Ivo Karlovic che a Toronto lo ha praticamente annichilito ed infine in quel di Cincinnati la sconfitta, amara, contro Feliciano Lopez. Quest’ultimo, è stato protagonista anche agli US Open sempre contro Raonic, sempre al terzo turno, quasi una vera e propria bestia nera.

I sorrisi sono arrivati, per l’attuale numero nove del ranking Atp, a San Pietroburgo quando battendo in finale Joao Sousa si è assicurato il trofeo salvo poi, cadere nei vecchi difetti contro Victor Tricki a Pechino e contro Rafa Nadal al terzo turno a Shanghai. Lo storico del cammino di Raonic, dunque, parla chiarao. Troppi piccoli infortuni che ne hanno rallentato in maniera palese la stagione.

Capitolo Nick Kyrgios. Il bad boy di Canberra è stato costretto ad alzare bandiera bianca dopo un fastidio al braccio accusato dopo la sconfitta a Valencia per mano di Daniel Brands. Quella di Valencia è stata, con tutta probabilità, l’ultima partita di questo 2015 per l’australiano, un 2015 per lui tutto sommato positivo seppur con qualche alto e basso. Epico il match a Madrid vinto contro Roger Federer, il buon quarto turno raggiunto ai Championships (battuto da Gasquet). US Open positivi terminati dopo la sonante sconfitta rimediata contro Andy Murray ed un ottimo Shanghai culminato con la sconfitta per mano di Kei Nishikori, il giapponese che, se in giornata, è da sempre un brutto cliente da affrontare.


Nessun Commento per “PARIGI-BERCY: FORFAIT DI KYRGIOS E RAONIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.