PARIGI-BERCY, MILOS RAONIC SI REGALA FEDERER

Il tennista canadese ha fatto suo l'atteso match di primo turno con Jo-Wilfried Tsonga e insieme a lui avanzano anche Verdasco, Simon e Khachanov. Esce subito di scena invece Tsitsipas

TENNIS – Era il match di primo turno più atteso di questa edizione 2018 del Masters 1000 di Parigi Bercy, e la sfida tra Milos Raonic e Jo-Wilfried Tsonga non ha tradito le attese. Sul campo centrale infatti il canadese si è imposto al termine di una vera e propria “battaglia” di servizi, basti pensare che nel 6-7 7-6 7-6 messo a referto da Raonic non si è materializzato alcun break.

Nei primi due parziali è stato Tsonga a doversi salvare due volte aggrappandosi alla sua potente prima, mentre nel terzo e decisivo parziale Raonic ha annullato due pericolosissime palle break nel settimo game (recuperando da 15-40) prima di giocare cin maggiore concretezza e lucidità il successivo tie-break come aveva fatto anche in quello precedente con il quale si è era rimesso in partita. Il match quindi è filato via sul filo di un equilibrio sottilissimo, ma alla fine Raonic ha portato a casa una vittoria importante, che gli permette di avanzare al secondo turno per un altro incontro da sogno con Roger Federer. Lo svizzero si è allenato oggi sul campo centrale e sembra orientato a scendere in campo per la sfida di mercoledì, di certo sarebbe un vero peccato se dovesse ripensarci e negare al pubblico quello che sarebbe senza dubbio uno spettacolo di altissimo livello.

ALTRI RISULTATI PARIGI-BERCY

Passando poi agli altri incontri di primo turno disputati oggi, avanzano Fernando Verdasco, che ha battuto Jeremy Chardy con un doppio 6-4, Gilles Simon, uscito vittorioso in due set (6-3 6-4) dal “derby” tutto transalpino con Lucas Pouille, Karen Khachanov, che ha approfittato del ritiro di Matthew Ebden quando si trovava comunque avanti 6-2 2-0, Daniil Medvedev (perentorio doppio 6-2 ai danni di Pablo Carreno Busta) e Martin Fucsovics (6-4 6-4 a Benoit Paire). E’ uscito subito di scena invece, come era capitato ieri anche all’azzurro Marco Cecchinato (battuto in due set da Joao Sousa), Stefanos Tsitsipas, sconfitto nettamente con un doppio 6-3 dal bosniaco Damir Dzumhur.

(Nella foto Milos Raonic – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “PARIGI-BERCY, MILOS RAONIC SI REGALA FEDERER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.