PARIGI, QUALIFICAZIONI: AVANTI TRE ITALIANI, DUE KO

Tabellone preliminare in corso sulla terra del Roland Garros. Cinque azzurri impegnati negli incontri del secondo turno, ma accedono alla terza fase solo in tre. Passano Starace, Bolelli e Arnaboldi, salutano Cecchinato e Giustino. Domani Lorenzi e la Brianti

TENNIS –  Truppa non dimezzata, ma quasi. Il giovedì preliminare del Roland Garros riserva un bilancio agrodolce ai colori azzurri, che nel programma odierno vedono impegnati ben cinque giocatori. Solo in tre, però, accedono alla terza fase delle qualificazioni. I due ko di giornata potranno essere riscattati nella giornata di domani, quando scenderanno in campo Paolo Lorenzi e Alberta Brianti.

Le belle notizie da Parigi continuano a portare la firma di Simone Bolelli, che approda al turno successivo grazie al successo sul tedesco Gojowczyk. Il tennista teutonico dà forfait oltre la metà del secondo set, ma l’azzurro aveva già incanalato l’incontro sui binari della vittoria. Sfida interrotta sul 6-4 4-1 per il bolognese, che si prepara così ad affrontare l’ultimo step prima di entrare nel tabellone principale. Dall’altra parte troverà l’australiano Groth, con il quale si giocherà il pass per la prossima settimana.

Non è da meno Potito Starace, che segue il connazionale al terzo turno preliminare. Il tennista irpino non ha problemi contro l’argentino Andreozzi, liquidato con un netto 6-3 6-0 in meno di un’ora di gioco. Risultato incoraggiante per Poto, che non ha ancora concesso un set nei due incontri di qualificazione disputati. Adesso l’atto decisivo per approdare tra i grandi, sulla sua strada c’è un ostico Dancevic.

L’ultimo degli azzurri qualificati è Andrea Arnaboldi, protagonista del secondo confronto tra Italia e Argentina. Il bis contro i sudamericani arriva nel match a dir poco impegnativo contro Zeballos, che però cede di schianto nel terzo set. Il milanese si impone in rimonta con il punteggio di 4-6 6-4 6-1 e vola a giocarsi un posto nel main draw. Per festeggiare il traguardo bisogna superare l’ostacolo McGee.

A far da contraltare ai tre successi italiani sono i due ko di Giustino e Cecchinato. Il primo si arrende in appena due set al serbo Krajinovic, che lo liquida con il risultato di 6-4 6-3, mentre il secondo abbandona le speranze parigine dopo la sconfitta contro l’austriaco Haider-Maurer, che approda all’ultima fase grazie al 6-2 6-3 conclusivo.

Nonostante i due giocatori eliminati, i colori azzurri potranno riscattarsi con altri due rappresentanti impegnati nella mattinata di domani. Attesa per Paolo Lorenzi, che dopo aver eliminato Safwat si prepara a sfidare Cox. In campo femminile, invece, Alberta Brianti proverà a bissare il successo sulla Rodina nel match contro la turca Buyukakcay.


Nessun Commento per “PARIGI, QUALIFICAZIONI: AVANTI TRE ITALIANI, DUE KO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.