PAUL ANNACONE: “MI ASPETTAVO UN FEDERER COSI'”

Paul Annacone, storico coach di Federer, parla dello svizzero e del rendimento degli ultimi 2 anni
mercoledì, 11 Aprile 2018

Tennis. Paul Annacone è tornato a parlare e non poteva che iniziare da Roger Federer, suo storico allievo per lunghi anni.

Parliamo tutti del suo corpo, di come resista, ma qua gran parte del lavoro è fatto a livello mentale: la sua capacità di rimuovere la pressione dalle sue spalle, di non sentire il peso delle aspettative e contemporaneamente gestire il proprio marchio, questa è la sua arma più forte!”.

A sorprenderlo, in parte, è lo status fisico dello svizzero: “Quanto gli viene chiesto è incredibile, esaustivo. Roger è però in grado di trovare dei modi per non farsi succhiare via l’energia. E’ molto pragmatico anche per quanto riguarda le vittorie e le sconfitte. A far reggere tutto questo in piedi è il suo sconfinato amore per il tennis: questo fa brillare le sue abilità nei momenti importanti“.

Sul momento dei fab four, la pensa così: “I quattro migliori a questo sport, aggiungiamo anche Wawrinka poi, sono stati davvero dominanti negli slam e nei Masters 1000, appena ne manca qualcuno si creano grandi opportunità. Inoltre, è chiaro a tutti che il tempo sta facendo degli scherzi a Roger e Rafa, e questo fa pensare a tutti gli altri giocatori che non sia più necessario battere Roger, Rafa e Novak nello stesso torneo”.


Nessun Commento per “PAUL ANNACONE: "MI ASPETTAVO UN FEDERER COSI'"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.